ADCEC Tre Venezie, Michele Sessolo è il nuovo presidente

0
273

L’Associazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Tre Venezie (ADCEC Tre Venezie), braccio operativo del sistema professionale Triveneto per coordinare e supportare l’attività degli Ordini locali, mettendo a disposizione percorsi di formazione professionale qualificata, ha rinnovato il proprio Consiglio Direttivo per il quadriennio 2022 – 2026 ed eletto all’unanimità come nuovo presidente il dottore commercialista Michele Sessolo di Pordenone.

Michele Sessolo dottore commercialista dal 1996, arriva alla presidenza di ADCEC Tre Venezie dopo tre mandati nelle fila dell’associazione, prima come consigliere e da ultimo come vice presidente, grazie all’esperienza professionale e al lungo percorso di rappresentante associativo e nel Consiglio Direttivo dell’Ordine di Pordenone dal 2000 al 2012. Sessolo riceve il testimone da Fabio Marchetto.

Insieme alla nomina del nuovo Presidente è stato rinnovato anche il Consiglio Direttivo dell’Associazione, che vede i commercialisti Andrea Gaetani (Ordine di Venezia) vice-presidente e l’ingresso di sette nuovi componenti su un totale di diciotto membri, di cui sette donne.

Oltre al presidente Michele Sessolo e al vice presidente Andrea Gaetani, il consiglio direttivo risulta composto da: Marco Bean (ODCEC di Gorizia), Michela Cignolini (ODCEC di Udine), Roberto Cuttini (ODCEC di Udine), Mara Davi (ODCEC di Trento), Federica Furlani (ODCEC di Trieste), Andrea Giacomin (ODCEC di Padova), Manuela Gobbato (ODCEC di Venezia), Mario Iadanza (ODCEC di Treviso), Gianluca Munarin (ODCEC di Treviso), Monica Nale (ODCEC di Rovigo), Stefano Perelli (ODCEC di Belluno), Carmen Pezzutto (ODCEC di Padova), Andrea Pitondo (ODCEC di Verona), Silvano Taiana (ODCEC di Bolzano), Manuela Zanguio (ODCEC di Vicenza) e Massimo Zuccato (ODCEC di Verona).

La nostra è una professione in continua evoluzione – ha commentato il neo presidente Michele Sessolo – che ogni giorno è chiamata ad acquisire nuovi strumenti e competenze per affrontare le sfide che il contesto economico, tecnologico e normativo ci mettono di fronte. In questo quadro riveste un ruolo fondamentale la formazione non soltanto per l’aggiornamento e l’approfondimento sulle novità legate specificamente alla quotidianità professionale, ma anche per l’acquisizione di competenze trasversali e innovative che oggi rappresentano sempre di più un valore aggiunto per la figura del commercialista.

E proprio questo è l’obiettivo dell’Associazione, nata come braccio operativo a supporto dell’attività degli Ordini locali e diventata un punto di riferimento del sistema Triveneto mettendo a disposizione percorsi di incontro e di formazione qualificata costruiti sulle reali esigenze dei commercialisti.

Negli ultimi anni l’Associazione, che nel 2021 ha compiuto 30 anni, ha raggiunto risultati significativi, formando annualmente oltre 2.000 professionisti, elargendo oltre 200 ore di formazione all’anno per la maggior parte gratuite, editando il periodico “Il Commercialista Veneto” e gestendo la Scuola Praticanti.

Sul solco già tracciato, il mio impegno sarà rivolto a consolidare il ruolo dell’Associazione, in modo tale che continui ad essere la casa comune per i commercialisti del Triveneto, dove creare reti umane e professionali, dove costruire opportunità per la crescita professionale e dove contribuire a rafforzare la figura del commercialista quale interlocutore intellettuale nel dialogo economico tra cittadini, imprese e istituzioni pubbliche e private”.