Commercialisti: le nomine dell’Ente Fiera di Verona non considerano le quote di genere

0
360

Apprendiamo dai media che il Consiglio di Amministrazione di Verona Fiere S.p.A, nominato ieri con un numero di componenti aumentato da 5 a 7, è costituito da soli uomini. Verona Fiere si è così dotata di un organo amministrativo e di un organo di controllo con personalità e professionalità esclusivamente maschili, escludendo la componente femminile.

Con questa scelta la città di Verona, attraverso il voto espresso da alcune tra le sue massime istituzioni tra cui il Comune, socio di maggioranza relativa al 39,48% e la Camera di Commercio, socio al 14,36%, oltre che dai soci appartenenti al mondo finanziario, ha ignorato il principio del rispetto della parità di genere. Un’opportunità persa per la città, e un pericoloso passo indietro nel rispetto e nella promozione delle pari opportunità.