Ferroli: inaugurato il nuovo Centro ricerca & sviluppo a San Bonifacio

Il gruppo veronese ha realizzato la nuova struttura nello stesso Polo Tecnologico che già ospita l’Academy. 

0
310
Ferroli

Ferroli si conferma leader nell’innovazione, accelerando con forza nella ricerca e sviluppo di prodotti efficienti ed ecologici. Il gruppo veronese con sede a San Bonifacio, a livello mondiale impiega cento persone (ingegneri e tecnici specializzati) nei quattro centri in cui si svolge l’attività di ricerca e sviluppo.

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Nella sede veronese è stato inaugurato ufficialmente il nuovo Centro ricerca & sviluppo, nato per realizzare sistemi efficienti ed ecologici e proiettare la multinazionale del comfort termico nel futuro. Un futuro che vedrà prodotti sempre più sostenibili, pompe di calore con refrigeranti naturali, con impatto ambientale pressoché nullo, e caldaie a idrogeno.

Ferroli
Da sx, l’amministratore delegato di Ferroli, Riccardo Garrè, con la presidente del Gruppo, Paola Ferroli e le sorelle Alessandra e Francesca.

Sviluppato su un’area di circa 2.500 metri quadri, per un investimento complessivo di circa 2,5 milioni di euro, il centro ha nel laboratorio di 1.250 metri quadri il cuore tecnologico: quattro camere climatiche consentono di testare le diverse tipologie di apparecchi, in particolare i sistemi ibridi e le pompe di calore, fiore all’occhiello della nuova gamma 2022.

Ferroli
L’ingresso del nuovo Centro ricerca & sviluppo.

Il laboratorio è equipaggiato anche da una camera climatica semianecoica a due sezioni per test di rumore: l’azienda è attenta non solo all’efficienza energetica, ma anche al benessere più generale dei clienti.

Le nuove gamme di sistemi split e unità ventilate possono essere rapidamente testate nel tunnel entalpico, così come possono essere eseguite misure di portate d’aria da 10 a 3.000 metri cubi all’ora nel tunnel di ventilazione.

La sezione dei prodotti a combustione ad alta efficienza prevede moderni banchi prova per testare le performance e la conformità di varie tipologie e potenze di apparecchi a combustibile gassoso, anche in modalità “Life Test” in condizioni gravose.

Le postazioni funzionano con diverse fonti di alimentazione: gas naturale, GPL e anche miscele di metano, idrogeno, azoto, CO, aria e CO2, grazie ad un impianto di miscelazione e analisi chimica studiato e realizzato appositamente.

Ferroli
Il taglio del nastro: da sx, l’amministratore delegato Riccardo Garrè, la presidente Paola Ferroli e il responsabile del Centro ricerca & sviluppo, Alessandro Maroccolo.

La competenza storica di Ferroli nella combustione e nei bruciatori ha consentito di attrezzare il nuovo laboratorio per la sperimentazione e lo sviluppo dei nuovi prodotti a gas verdi, in particolare l’idrogeno puro e miscelato in varie forme. L’introduzione di un nuovo combustibile quale l’idrogeno comporta delle modifiche alla cella di combustione; ciò ha forzato una rivisitazione dei vari componenti basato su diversi aspetti: la necessità di un nuovo bruciatore per compensare la variazione della velocità di reazione chimica della combustione; la verifica della compatibilità dei materiali dovuta all’interazione con l’idrogeno; lo sviluppo di una nuova strategia di controllo della fiamma in grado di funzionare con i nuovi prodotti della combustione.

Ferroli
I vertici e i dipendenti del gruppo Ferroli all’inaugurazione del Centro ricerca & sviluppo.

In questi anni è stata differenziata la gamma delle caldaie a condensazione, introducendo la fascia alta con un’esteticae un’interfaccia molto più piacevole rispetto ai modelli base. È stata diversificata anche l’offerta di pompe di calore e di prodotti ibridi, nonché la proposta di condizionatori.

I prodotti maggiormente eco-compatibili stanno crescendo in modo sensibile. La percentuale di vendite di split, pompe di calore e sistemi ibridi, sul turnover complessivo del gruppo, è passata da meno del 5% nel 2019 al 13% nel 2021 fino al 28% nei primi quattro mesi del 2022.

Più in generale, il peso totale dei prodotti eco-compatibili a energia rinnovabile, in percentuale del turnover complessivo del gruppo, è passato dal 17,5% del 2020 al 22,5% del 2021 e al 36% nei primi quattro mesi del 2022.

La gamma prodotto attuale offre soluzioni sempre più sostenibili e all’avanguardia: l’intera gamma di caldaie a condensazione a gas può funzionare già da ora con il 20% di idrogeno come vettore per la combustione.

Con una offerta articolata e completa e una disponibilità tempestiva di prodotto a vantaggio di clienti e partner sempre più esigenti, Ferroli in questo momento è leader in Italia per i sistemi ibridi integrati, con una quota di mercato sempre più vicina al 30%, inserendosi di diritto tra tre principali protagonisti del segmento.

L’impulso che giunge dall’Unione Europea a ridurre la dipendenza dal gas russo, espressa nel pianoRePowerEu”, costituisce una grande opportunità per Ferroli, che potrà avvantaggiarsi grazie agli investimenti effettuati nei prodotti ibridi. Potenzialmente, la sostituzione dei prodotti a gas con quelli ibridi potrebbe portare a uno stravolgimento del mercato europeo, con un vantaggio evidente per chi, come Ferroli, si è posizionato da tempo, puntando sull’innovazione e sui prodotti eco-compatibili. Oltre alla caldaia, Ferroli ha depositato il brevetto di un bruciatore alimentato interamente a idrogeno.

Il gruppo offre una gamma prodotto estremamente diversificata, in grado di soddisfare clienti di tutti i tipi, industriali, professionali e residenziali. Attraverso una collaborazione con Hevolus, Ferroli ha introdotto la realtà aumentata, che consente agli installatori di effettuare un sopralluogo virtuale finalizzato a presentare un preventivo. Il sistema consente all’installatore di efficientare il lavoro senza necessità di recarsi sempre in sede dal cliente.

Il gruppo negli ultimi anni ha riposizionato i prodotti. Nell’alto di gamma spicca “BlueHelix Sublime”, che ha un’interfaccia e modalità di gestione simili a uno smartphone. Il prodotto si collega in 4G ai server di Ferroli e può dialogare autonomamente con i centri assistenza attraverso la tecnologia IoT autoconfigurante di Vodafone e ha inoltre un design unico, innovativo e accattivante.

Ferroli
Il responsabile del Centro ricerca & sviluppo, Alessandro Maroccolo, con una caldaia “BlueHelix Sublime”.

In Italia ha lanciato un programma di fidelizzazione degli installatori che ha portato a grandi risultati. Ad oggi, Ferroli conta su una rete di 7.000 installatori formati e fidelizzati. La Ferroli Accademy è un centro di formazione di primissimo livello. Lanciato nel 2021, oggi è in grado di fornire programmi di formazione in loco e online con risultati di gran lunga superiori a tutta la concorrenza.

«Il gruppo Ferroli è all’avanguardia nella produzione di caldaie ad alta efficienza energetica ed eco-compatibili, in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione fissati dalla Commissione Ue – afferma Riccardo Garrè, amministratore delegato del gruppo veronese -. Sul fronte delle caldaie a idrogeno, in particolare, siamo in pole position nello sviluppo, ci stiamo avvicinando a grandi passi alla commercializzazione su scala globale». Garrè, inoltre, ricorda che «gli azionisti di Ferroli sono impegnati in un processo di valorizzazione della società, apprezzato dal mercato, in base ai segnali sinora ricevuti».

Ferroli
Gli addetti del Centro ricerca & sviluppo di Ferroli con il direttore Alessandro Maroccolo (a sx).

«Il nuovo Centro di Ricerca nasce per garantire soluzioni sempre più affidabili, performanti e sostenibili – aggiunge Alessandro Maroccolo, responsabile del Centro ricerca & sviluppo di Ferroli -. Il laboratorio permetterà di testare i prodotti dell’azienda con l’affidabilità garantita dalla migliore strumentazione e dalla certificazione del prestigioso ente tedesco TÜV Rheinland. Il gruppo di professionisti specializzati e dedicati alle attività di ricerca ha ormai superato le 45 unità solo in Italia, a cui si aggiungono i nostri specialisti negli altri tre centri di ricerca e sviluppo in Spagna e Cina».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Focus”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata