Ucraina, Papa “Unica cosa ragionevole da fare è negoziare”

0
96

ROMA (ITALPRESS) – “Anche durante il viaggio non ho mai smesso di pregare per il popolo ucraino, aggredito e martoriato, chiedendo a Dio di liberarlo dal flagello della guerra. Se si guardasse la realtà oggettivamente, considerando i danni che ogni giorno di guerra porta a quella popolazione ma anche al mondo intero, l’unica cosa ragionevole da fare sarebbe fermarsi e negoziare. Che la saggezza ispiri passi concerti di pace”. Così Papa Francesco parlando alla folla in piazza San Pietro dopo l’Angelus.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-