Europei nuoto, Italia da record chiude con 35 medaglie in vasca

0
162

ROMA (ITALPRESS) – L’Italia del nuoto in vasca chiude gli Europei di Roma con un’altra giornata da record. Ben sette podi per un totale di 35 in piscina e un dominio assoluto nel medagliere. Il primo successo di giornata porta la firma di Thomas Ceccon che ha vinto i 100 dorso in 52″21, davanti di soli tre centesimi al greco Apostolos Christou. “Oggi dovevo solo vincere – ha dichiarato l’atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato – Sapevo che Christou poteva andare forte e non posso che essere contento, soprattutto dopo un anno così impegnativo”. Ci ha pensato poi la staffetta 4×100 mista maschile a portare il 13° oro in vasca, trascinata ancora dal lancio a dorso di Ceccon. Per l’Italia un assolo incredibile con Nicolò Martinenghi, Matteo Rivolta e Alessandro Miressi a chiudere in 3’28″46. Nelle prime gare del pomeriggio sono arrivati invece quattro argenti firmati da Leonardo Deplano nei 50 stile, Alberto Razzetti nei 200 misti, Benedetta Pilato nei 50 rana e Simona Quadarella nei 400 stile. “Ci ho provato, va bene così – ha spiegato la Pilato, atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di stato – Ieri ero molto tesa, oggi mi sono divertita tanto”. “Sapevo che sarebbe stato difficile, Gose è molto forte – ha ammesso la Quadarella – Fossi partita un pò prima sarei riuscita anche a vincere. Avrei voluto fare la mia terza tripletta a casa, ma va benissimo così”. Medaglia di bronzo, infine, per Ilaria Cusinato nei 200 farfalla. “Oggi volevo fare una grande gara – ha spiegato – Vedere i miei compagni di squadra vincere mi ha caricato. Ho fatto un grande tempo, mi sentivo molto bene in acqua, ho sentito il pubblico urlare ed è venuta fuori una gara bellissima”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).