Elezioni politiche: il centrodestra sbaraglia nelle urne. Forte affermazione di Fratelli d’Italia

Sconfitti senz’appello il Pd (sotto il 20%) e la Lega Salvini premier (sotto il 9%). Fuori dal Parlamento anche Di Maio. 

0
156
elezioni politiche

Come nelle attese e nei sondaggi riservati degli ultimi giorni, il centro destra guidato da Giorgia Meloni vince in modo chiaro e netto le elezioni politiche 2022, facendo uscire il Paese da oltre 11 anni di governi non eletti in modo chiaro dai cittadini. E tra il successo del centrodestra, si evidenzia quello di Fratelli d’Italia, che nel giro di 5 anni passa da poco più del 4,5% del 2018 ad oltre il 26% del 2022, oltretutto staccando clamorosamente i propri partner di coalizione, tutti ampiamente sotto il 10%, a partire dal tracollo della Lega Salvini premier che si piazza sotto il 9%, mentre Forza Italia si piazza a poco più dell’8%, quasi sorpassando la Lega salviniana.

Ti piace “Bianco & Nero”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Sull’altro fronte, il centro sinistra paga la fallimentare strategia politica di Enrico Letta, che porta il suo Pd sotto quota 20% al 18,96%, mentre i suoi alleati sono poco più che una testimonianza, con +Europa di Emma Bonino che manca l’ingresso in parlamento. Decisamente sotto le attese anche il risultato del terzo polo di Calenda e Renzi, che naviga sotto le attesedue cifre”, fermandosi anche sotto il risultato di Forza Italia al 7,7%.

Decisamente oltre le attese il risultato del M5s, dato per morto, che si è invece rivelato decisamente vito, pure rinvigorito specie al Sud, dove ha sfiorato il 30% dei consensi forte della leva clientelare di ergersi a difensore del reddito di cittadinanza.

Se Enrico Letta onestamente si carica del risultato fallimentare alle elezioni politiche della propria strategia anticipando il congresso di partito e annunciando che lui non sarà più candidato alla segreteria, dal fronte della Lega Salvini cincischia preferendo prendere tempo, facendo finta di non vedere che la base ribolle contro una strategia politica di sfondamento al Sud che non si è mai verificata, incassando invece il fallimento al Nord, dove in Friuli Venezia Giulia Fratelli d’Italia sorpassa di tre volte i salviniani e in Veneto, così come in Trentino Alto Adige, li doppia. Di qui la necessità di tornare al 2019, riaprendo la Lega al Nord, ridando voce a tutti i tesserati sostenitori della Lega Nord ancora finiti in naftalina per delineare il nuovo corso della Lega Nord post salviniana.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Bianco & Nero”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/_h9_kNb1cpU?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata