Fondo europeo di sviluppo regionale: bene il NordEst

Il Friuli Venezia Giulia è secondo per spesa in Italia dopo la Valle d’Aosta. Seguono Trentino, Alto Adige e Veneto. 

0
206
Fondo europeo di sviluppo regionale

Il portale Cohesion Data della Commissione europea, ha diffuso l’andamento delle allocazioni del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), il più imponente a disposizione dell’Italia con un totale di 37 miliardi di euro fino al 30 giugno 2022, da cui risulta l’ottimo posizionamento del NordEst.

Il Friuli Venezia Giulia è la seconda regione italiana, dopo la Val D’Aosta, nella spesa dei fondi: alla fine del 2021 la spesa certificata dalla Regione e rimborsata da Bruxelles era pari a 204 milioni euro, l’88% del suo programma per il fondo nel periodo di programmazione 2014-2020.

Nell’uso del Fondo sociale europeo (Fse), che raggiunge un valore totale di 23 miliardi in Italia, il Friuli Venezia Giulia arriva all’86% dell’assorbimento spesa, uno scatto notevole rispetto al 68% di fine 2021.

Anche Trentino e Alto Adige si piazzano fra le migliori 10 autorità locali italiane: nel Fondo europeodi sviluppo regionale (Fesr), Trento e Bolzano hanno speso rispettivamente il 77% e il 74% delle risorse a disposizione. Alla fine del primo semestre 2022 la spesa certificata e rimborsata da Bruxelles era pari a 70 milioni di euro per Trento e 106 milioni per Bolzano.

Le due provincie autonome sono anche fra le prime 10 nell’uso del Fse: Trento al 77% e Bolzano al 76% della spesa stando agli ultimi dati aggiornati.

Il Veneto è quinto nella classifica delle regioni italiane per la spesa del Fondo sociale europeo (Fse): alla fine del 2021, la spesa certificata dalla Regione e rimborsata da Bruxelles era pari a 665 milionidi euro, l’87% del suo programma. Nell’uso del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), il Venetosi colloca a metà strada, al 66% della spesa.

In base alle attuali regole, per non rischiare di perdere fondi l’ultima fattura dovrà essere emessa entro il 31 dicembre 2023. A Bruxelles si guarda con ottimismo alla possibilità che gli obiettivi fissati vengano raggiunti – e quindi non vengano perse risorse – grazie a uno scatto finale da parte delle amministrazioni italiane coinvolte, come già accaduto più volte in passato.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata