Palladio Holding acquisisce la maggioranza nella padovana Wisycom

0
113

Nell’ambito dell’operazione Wisycom è stata affiancata da LCA Studio Legale, D.G.P.A. & Co. e dallo Studio Vedove, mentre Palladio è stata assistita dallo studio Chiomenti e dallo studio Chiaramonte Reali. Legance ha assistito Banco Popolare di Sondrio.

Palladio Holding entra nel capitale sociale di Wisycom Srl rilevandone una quota di maggioranza.

La partnership è finalizzata ad accelerare la crescita della società nei mercati internazionali, supportando gli imprenditori nello sviluppo del business e nel consolidamento del posizionamento competitivo.

Wisycom, con sede a Tombolo (Padova), produce e commercializza a livello mondiale sistemi professionali ad alto contenuto tecnologico ed è riconosciuta come uno dei principali player nel mercato delle apparecchiature wireless nel comparto audio professionale, in particolare nei segmenti broadcast, musica live, cinema e teatri. Grazie ad un team di ingegneri, altamente qualificato, la Società progetta in Italia le più innovative e sofisticate soluzioni wireless per sistemi microfonici, monitor in-ear e reportage, utilizzando strumenti e software di ultima generazione. Wisycom rappresenta già un’eccellenza internazionale ed i propri sistemi vantano clienti importanti come CNN, TF1, ZDF, BBC e NBC.

LCA Studio Legale ha assistito Wisycom e i suoi soci con un team multidisciplinare guidato dalla partner Sara Moro e composto dagli avvocati Federica Pecorini e Jacopo Cioffi per i profili corporate M&A e dagli avvocati Giuseppe Bologna e Gabriele Calabrò per i profili giuslavoristici. D.G.P.A. & Co. ha assistito i venditori in qualità di advisor finanziario con un team guidato da Stefano Balbinot. Lo studio Vedove ha curato la parte fiscale con il partner Carlo Vedove.

Palladio è stata assistita dallo studio Chiomenti, per la due diligence legale e la contrattualistica, con gli avvocati Manfredi Vianini Tolomei, Michelangelo Granato e Antongiulio Carella, per l’assistenza fiscale e lo structuring dell’operazione con l’avvocato Massimo Antonini e la dottoressa Elisabetta Costanza Pavesi, da New Deal Advisors, per la due diligence finanziaria, con il partner Guido Pelissero e la manager Eleonora Cannizzo, mentre lo studio Chiaramonte Reali, con David Reali e Marco Curti, ha assistito Palladio Holding per la due diligence fiscale.

Legance ha assistito Banco Popolare di Sondrio per gli aspetti finanziari dell’operazione con un team composto dal partner Guido Iannoni Sebastianini, dalla counsel Beatrice Zilio e dall’associate Federico Liberali, mentre l’acquirente è stato assistito dallo studio Chiomenti con gli avvocati Marco Paruzzolo e Niccolò Vernillo per la negoziazione sul contratto di finanziamento.

Scopri tutti gli incarichi: Marco Curti – Chiaravalli Reali e Associati; David Reali – Chiaravalli Reali e Associati; Massimo Antonini – Chiomenti; Antongiulio Carella – Chiomenti; Michelangelo Granato – Chiomenti; Marco Paruzzolo – Chiomenti; Elisabetta Pavesi – Chiomenti; Niccolò Vernillo – Chiomenti; Manfredi Vianini Tolomei – Chiomenti; Giuseppe Bologna – LCA Studio Legale; Gabriele Calabrò – LCA Studio Legale; Jacopo Cioffi – LCA Studio Legale; Sara Moro – LCA Studio Legale; Federica Pecorini – LCA Studio Legale; Guido Iannoni Sebastianini – Legance; Federico Liberali – Legance; Beatrice Zilio – Legance; Carlo Vedove – Vedove Studio;