Contravvenzioni stradali: il 2023 porta l’aggiornamento biennale all’inflazione

Stangata media fino al 15% dell’importo attuale. Appello al governo a sterilizzare gli aumenti.

0
166
Contravvenzioni stradali

Il 2023 porta in dote l’aggiornamento biennale all’andamento dell’inflazione delle infrazioni al Codice della strada, con un sensibile ritocco al rialzo degli importi delle contravvenzioni stradali valutabile tra il 10% e il 15%.

Per scongiurare l’ennesimo aumento, il ministero delle Infrastrutture e trasporti ha precisato che i tecnici sono al lavoro per evitare l’ennesima stangata ai danni degli automobilisti, specie di quelli professionali che sulla strada lavorano.

È stato il deputato di Forza Italia, Simone Baldelli, a ricordare l’appuntamento con la revisionebiennale degli importi delle contravvenzioni stradali ai sensi dell’articolo 195 del Codice della strada che stabilisce l’adeguamento in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti.

Entro il 1° dicembre di ogni biennio, il ministro della Giustizia, di concerto con i ministridell’Economia e delle finanze, e delle Infrastrutture e dei trasporti, determina i nuovi importi delle contravvenzioni stradali pecuniarie, che si applicano a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo.

Per chi viola un’area Ztl, l’aumento della sanzione sarebbe del 10%, passando da 83 a 91 euro. Per il divieto di sosta si passerebbe da 41 a 46 euro. Per chi usa il telefono cellulare mentre guida si passerebbe da 165 a 181 euro. Bruciare un semaforo di giorno da 167 a 183, di notte dai 222 ai 244, superare i limiti di velocità si passerebbe dai 173-695 (a seconda dell’enetità del superamento dei limiti) ai 190-764 euro.

Si vedrà se il ministro Salvini riuscirà a mantenere le promesse pronunciate al congresso della Lega di Treviglio, dove ha definito l’aumento «ingiusto e dannoso»: gli automobilisti lo aspettano ai fatti, sempre che ne abbia la capacità.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata