Heila Cranes ammessa al concordato preventivo con continuità

0
258

Nell’ambito dell’operazione hanno prestato assistenza lo studio Allen & Overy e lo Studio Bogoni.

Heila Cranes S.p.A. è stata ammessa alla procedura di concordato preventivo con continuità aziendale dal Tribunale di Reggio Emilia, che ha confermato quale commissario giudiziale la dott.ssa Maria Domenica Costetti.

A luglio 2022, l’azienda è stata acquisita da Ibla Capital, fondo di private equity italiano specializzato in piccole e medie imprese italiane, e lo stesso mese era stata presentata richiesta di ammissione alla procedura di concordato preventivo “con riserva”.

Heila Cranes, che ha chiuso il 2021con ricavi per quasi 20milioni di euro, progetta, produce e commercializza, da oltre 40 anni, un’ampia gamma di gru marine, standard e personalizzate. La società, che nel corso degli anni si è guadagnata la fiducia di alcuni dei più grandi nomi dell’industria.

Il piano di concordato presentato da Heila Cranes e ammesso dal tribunale di Reggio Emilia prevede, oltre ai flussi di cassa generati dalla continuità della società, il supporto finanziario del fondo Ibla Industries II e consentirà la sopravvivenza di un’eccellenza italiana estremamente importante per il tessuto economico emiliano, tutelando l’occupazione dei circa 50 dipendenti impiegati dalla società.

Allen & Overy ha assistito Heila Cranes con un team composto da Juri Bettinelli, responsabile del team Restructuring & Insolvency, e dall’associate Bianca Lascialfari.

Renato Bogoni e Marella Chiapetti dello Studio Bogoni hanno agito in qualità di financial advisor, mentre il piano di concordato con continuità aziendale è stato attestato da Franco Cadoppi.

Scopri tutti gli incarichi: Juri Bettinelli – Allen & Overy; Bianca Lascialfari – Allen & Overy; Renato Bogoni – Bogoni Studio; Marella Chiapetti – Bogoni Studio;