Bollette, i servizi di comparazione arma contro il rischio truffe

0
276

MILANO (ITALPRESS) – “Il mercato luce e gas è particolarmente complesso con una forte asimmetria. Non è molto chiaro il prezzo che paghiamo per la struttura della bolletta, per questo è bene affidarsi a siti specializzati che ci possono aiutare, ma soprattutto mettere a fuoco quale sia di preciso il prezzo di gas o luce che paghiamo, perchè tutti gli altri oneri in bolletta sono sostanzialmente standard, l’unica differenza che troviamo è quella legata proprio al prezzo puro di gas e luce”. In un’intervista all’Italpress, Paolo Benazzi, responsabile utilities di Segugio.it e SOStariffe.it, ha raccontato le dinamiche interne ai servizi di comparazione dei prezzi, in particolare quelli legati al suo settore di riferimento, vale a dire l’energia per le utenze domestiche: “Il servizio di comparazione in Italia nasce incentrato sulle assicurazioni, permettendo di confrontare il preventivo di 7-8 compagnie inserendo i dati una volta sola – ha spiegato -. Noi siamo molto forti sulla comparazione di mutui e prestiti, io mi occupo invece in particolare di utenze per la casa, luce, gas e servizi di telefonia fissa e mobile”.
“In questo momento – ha aggiunto – è storicamente molto basso il prezzo del mercato tutelato dopo un periodo in cui era invece alto, ma è una situazione contingente che per le Piccole e Medie Imprese è destinata a chiudersi a inizio 2024, è il caso quindi di spostarsi nel mercato libero per potersi scegliere la propria tariffa e non finire all’asta – ha consigliato Benazzi – L’ultimo decreto ha sospeso gli aiuti avuti durante la crisi: gli oneri di sistema, che sono una delle voci del prezzo che sta in bolletta, sono stati reintrodotti dopo un periodo in cui non c’erano sulla luce e addirittura c’erano in negativo sul gas, quindi come sconto – ha ricordato -. A fronte di questo, è stato stanziato un miliardo di euro per gli aiuti di ottobre, ma sarà chiarito come verranno utilizzati nei prossimi mesi”.
Uno dei pericoli, soprattutto dallo scoppio della guerra Russia-Ucraina, resta quello delle truffe: “Con un mercato così in subbuglio, le truffe sono purtroppo aumentate in questo settore. E’ importante informarsi e aderire in modo spontaneo alle offerte – ha spiegato Benazzi – Bisogna stare attenti se la vendita è spinta in qualche modo dal venditore, un’azione che può essere o non essere aggressiva, ma comunque indotta, spesso può essere una truffa”. Segugio.it offre un servizio clienti parallelo rispetto a quello dei fornitori di luce e gas con cui collabora, mettendo a disposizione un’utenza telefonica diretta, ma Benazzi sottolinea come siano poche le lamentele nei confronti di un’azienda in grande ascesa: “Nel 2022 in particolar modo il comparto luce e gas di Segugio è cresciuto di quasi il doppio rispetto al 2021, spinto dalla forte domanda – ha concluso – Del resto, c’era un altissimo bisogno di confrontare e trovare la tariffa migliore per limitare i costi”.

– foto Italpress –
(ITALPRESS).