Pista da bob di Cortina: andata nuovamente deserta la gara d’appalto

Sempre più difficile realizzare il sogno di Zaia in tempo per le Olimpiadi Invernali 2026. In campo le alternative di Innsbruck e di Saint Moritz.

0
599
cio pista da bob di cortina
La vecchia pista da bob di Cortina.

Addio sogni di gloria per il governatore del Veneto, Luca Zaia, con il rifacimento della storica pista da bob di Cortina che avrebbe dovuto ospitare le gare di disciplina delle Olimpiadi Invernali 2026 Milano-Cortina: anche la seconda gara per l’affidamento dei lavori è andata deserta.

Nessuna offerta è stata presentata al secondo bando indetto dalla Simico (Società Infrastrutturale Milano Cortina) dopo quello andato deserto lo scorso luglio: l’impianto cortinese, che dovrebbe essere realizzato e collaudato entro fine 2025, torna in alto, altissimo mare.

Il problema di fondo è il forte rialzo dei costi per realizzare l’impianto, perché gli 81 milioni di base di gara non sono insufficienti coprire i costi effettivi, sospinti verso quota 110 milioni di euro.

Dopo le gare di pattinaggio velocità su ghiaccio, spostate dalla trentina Baselga di Pinè a Milano per il supero di costi, ora la stessa sorte pare toccare anche a alla pista da bob di Cortina, ma più che realizzare un impianto provvisorio negli spazi della Fiera Milano, che ospiterà anche le gare di hockey femminile, visto che nemmeno il Palasharp di Milano riuscirà ad essere riqualificato per il 2026, si guarda a qualche impianto già esistente da utilizzare subito o previo qualche piccolo aggiustamento. E le alternative più percorribili sono tutte all’estero, l’austriaca Innsbruck o la svizzera Sant Moritz, all’insegna di un’olimpiade invernale sempre più delle Alpi più che di Milano-Cortina.

Problemi di aumento dei costi anche per il villaggio olimpico e per l’Arena di hockey maschile di Milano nel quartiere di Santa Giulia, cresciuti entrambi fino al 50% in più.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano” e “Dario d’Italia”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata