Regione Veneto, FdI primo partito e in crescita

De Carlo: «I Veneti hanno fatto una scelta chiara, premiato l'operato del Governo Meloni». Nel Bellunese, oltre a Fdi, forte affermazione della Svp nell’area della Ladinia.

0
1244
regione veneto agroalimentare
Il senatore Luca De Carlo, coordinatore Fratelli d'Italia del Veneto.

Il “tutto esauritoelettorale che negli anni scorsi aveva visto protagonista in Veneto la Lega pare ormai un ricordo sbiadito, con la forte avanzata di Fratelli d’Italia che si candida nel 2025 a reclamare il suo primo governatore della regione culla dell’autonomismo.

«I risultati delle urne delle elezioni europee parlano chiaro: i Veneti hanno fatto una scelta precisa, premiando ancora una volta Fratelli d’Italia e confermandolo primo partito in regione, facendo crescere i consensi in maniera ancora più netta dei dati nazionali» commenta l’esito della tornata delle elezioni europee il coordinatore veneto di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo.

Il consenso verso Fratelli d’Italia in Veneto è infatti cresciuto di cinque punti percentuali rispetto alle politiche 2022, a fronte di un +2% a livello nazionale: «un risultato straordinario che conferma il trend consolidato che vede Fratelli d’Italia come primo partito in Italia e in Veneto. Si ribadisce così come i Veneti che votano centrodestra ripongano grande fiducia nel nostro partito, premiando anche l’operato del Governo Meloni che da sempre al Veneto e al suo tessuto socio-economico rivolge grande attenzione – sottolinea De Carlo -. Un riconoscimento che è evidenziato dalle oltre 230.000 preferenze ottenute da Giorgia Meloni in Veneto e dal quasi mezzo milione di voti nella Circoscrizione NordEst, ai quali si aggiungono i tanti, splendidi consensi raccolti dai nostri candidati – eletti e non -, ottenuti grazie al lavoro di tutti i militanti e della classe dirigente del partito».

Forte l’affermazione di Fratelli d’Italia anche nel Bellunese, dove viaggia ampiamente sopra il 40% con punte anche del 60%. Degna di nota l’affermazione della Svp, l’altoatesina Südtiroler Volkspartei, che rappresenta un punto di riferimento nell’ex area Tirolese di Fodom e con una chiara volontà di riunire in un’unica realtà amministrativa tutta la Ladinia oggi divisa tra tre diverse realtà amministrative, due speciali e una ordinaria, con il 40% delle preferenze a Livinallongo, e il 32% delle preferenze a Colle Santa Lucia, che si attesta intorno al 10-12% in tutto l’Agordino e nel Comelico.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano” e “Dario d’Italia”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

X

https://twitter.com/nestquotidiano

© Riproduzione Riservata