Il Tribunale di Udine dichiara l’assoluzione per l’ex direttore generale della Popolare di Cividale

0
117

Nel processo di primo grado in cui era stato coinvolto Luciano Di Bernardo, l’allora direttore generale della Banca di Cividale, è stato difeso dall’avv. Luca Ponti, founding partner dello studio Ponti & Partners di Udine, e dall’avv. Pasquale Pantano dello studio Borella & Pantano di Milano.

Assolto con formula piena dall’accusa di bancarotta nell’indagine sul Gruppo Fingestim, che ha coinvolto le società Fingestim Spa e Fingestim Finanziaria Spa, finite al centro di un’inchiesta per bancarotta fraudolenta e fatture false e fallite nel 2010 e nel 2012.

Trascinato nell’inchiesta nell’ambito degli accertamenti condotti all’epoca sulla Banca di Cividale e chiamato in causa in qualità di amministratore delle società detentrici del capitale sociale, era stato accusato di quattro reati, tra cui bancarotta per scissione, essendo accusato tra l’altro, di avere aiutato i soci ad ottenere lo scoperto di 1,6 milioni di euro distratto poi a loro favore.

Il Tribunale collegiale di Udine, presieduto dal giudice Paolo Milocco, ha invece accolto la tesi della difesa che ha evidenziato come il fatto di essere socio non volesse dire essere anche amministratore di fatto e ha dunque assolto l’imputato da tutti i capi di imputazione riguardanti la Fingestim spa e la Fingestim Finanziaria, due, tra cui l’ipotesi di bancarotta per scissione, con la motivazione “perché il fatto non sussiste” e i restanti due “per non aver commesso il fatto”.

Scopri tutti gli incarichi: Pasquale Pantano – Borella & Pantano; Luca Ponti – Ponti & Partners;