Gli ex dipendenti contro Jesse spa

0
174

Gaiarine (Treviso). ). I professionisti dello studio legale Zanvettorbruschi si stanno occupando di salvaguardare i diritti degli ex lavoratori del mobilificio di Gaiarine Jesse spa, contro cui è scattato l’accertamento per la maxievasione relativa agli anni 2007-2010.

“Gli incolpevoli lavoratori – si legge nella nota diffusa dallo studio legale – si sono visti arrivare dal 2013 ad oggi numerosi avvisi di accertamento dall’Agenzia delle Entrate di Treviso e di Pordenone per avere percepito dalla Jesse spa importi non conteggiati in busta paga, e ciò solo sulla base di informazioni assunte direttamente dall’azienda in assenza di qualsivoglia contradditorio con i dipendenti.”

“Pur avendo regolarizzato oggi le loro rispettive posizioni con il fisco – continua la nota – si trovano ancora privi di quanto spettante loro a titolo di istituti contrattuali indiretti quali tredicesima mensilità e TFR che non sarebbero stati versati dall’azienda.”

Lo studio legale Zanvettorbruschi in questi giorni ha inviato le diffide a Jesse Spa chiedendo un incontro immediato con i legali dell’azienda ai sensi della nuova normativa in materia di “negoziazione assistita”.

Scopri tutti gli incarichi: Maria Bruschi – Zanvettor Bruschi;