Economia Euregio tirolese: ad Innsbruck riunione su rete di start-up, progetti di mobilità elettrica, digitalizzazione delle imprese

0
685
governatore tirolese Günther Platter lassessora Patrizia Zoller Frischauf il presidente Arno Kompatscher e Paolo Nicoletti direttore generale della Provincia di Trento
Alto Adige, Tirolo e Trentino guardano assieme al futuro

governatore tirolese Günther Platter lassessora Patrizia Zoller Frischauf il presidente Arno Kompatscher e Paolo Nicoletti direttore generale della Provincia di TrentoFavorire la rete euroregionale di start-up, progetti di mobilità elettrica, la digitalizzazione delle imprese: sono gli obiettivi delineati oggi a Innsbruck nel vertice politico dell’economia nell’Euregio dal presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher con l’assessore all’economia del Tirolo, Patrizia Zoller-Frischauf, e il dirigente generale della provincia di Trentino, Paolo Nicoletti.

Dal febbraio scorso le tre agenzie che si occupano di promuovere i siti economici dei territori dell’Euregio – Standortagentur Tirol, IDM Alto Adige e Trentino Sviluppo – lavorano a strutture comuni e servizi su misura. Le prestazioni sono pertanto offerte su base euregionale alle start-up, con le aziende che saranno accompagnate nell’intero percorso: dall’idea imprenditoriale allo sviluppo di un business-plan, dall’inserimento nel mercato all’ottenimento dei finanziamenti. Start-up e spin-off (trasformazione di aziende) verranno messe in rapporto in maniera mirata con imprese dell’Euregio per farle diventare partner commerciali e facilitare il trasferimento di know how. 

«Per questa iniziativa abbiamo messo a disposizione un milione di euro fino a luglio 2019, con l’obiettivo di costruire una rete sostenibile di start-up dell’Euregio», ha sottolineato Kompatscher. Sulla piattaforma online www.startupeuregio.eu viene inoltre proposta l’iniziativa “120 secondi”, estesa dal Tirolo anche a Alto Adige e Trentino, che invita a presentare, appunto in 120 secondi, idee innovative di un servizio o prodotto. Dopo il casting regionale, le 9 idee migliori parteciperanno allo “Start up Festival” del 24 novembre a Innsbruck. In palio coaching per perfezionale l’idea di business e costituire l’impresa.

Con il focus su imprese e start-up nel settore della mobilità elettrica l’Euregio vuole assumere un ruolo di battistrada tra le regioni, secondo la rotta elaborata da EuregioLab al Forum di Alpbach. «I territori hanno già avviato propri pacchetti di misure per una mobilità sostenibile. Attraverso scambi transfrontalieri di esperienze e buone pratiche le imprese e le infrastrutture potranno diventare più competitive», ha spiegato Kompatscher. L’Euregio avvia una serie di manifestazioni rivolte agli imprenditori attivi nel settore della “e-mobility” e mette in cantiere misure congiunte per l’internazionalizzazione volte ad aumentare la visibilità e le prospettive di successo delle imprese sui mercati. «A medio termine, si prevede la formazione di un cluster Euregio del settore – ha spiegato l’assessora Zoller Frischauf – che faccia massa critica sulla base dei cluster già sostenuti dalle Agenzie di promozione dell’economia dei tre territori».

La digitalizzazione delle imprese è una grande sfida per le PMI nell’Euregio. Accanto all’ampliamento dell’infrastruttura nei singoli territori vanno formati anche i dirigenti e l’Euregio intende promuovere cooperazioni per la messa in rete delle aziende. Lo scambio di punti di vista a Innsbruck è servito anche a confrontare le singole misure nei rispettivi territori. «Bisogna quindi cogliere le opportunità e promuovere le occasioni di cooperazione all’interno dell’Euregio. A fronte della crescente interconnessione non è più tempo di correre da soli», affermano i tre responsabili economici, anche in relazione alla mole degli investimenti da realizzare e ai tempi per la loro mezza a regime. Un particolare impegno andrà messo nella digitalizzazione della pubblica amministrazione, ambito nel quale la Provincia autonoma di Trento fa da battistrada.