Assolti due dirigenti Sparkasse in riferimento all’ispezione condotta da Banca di Italia nel 2012

0
435

Orrick ha ottenuto l’assoluzione per un dirigente di Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano per ostacolo alle funzioni di vigilanza nei confronti di Banca d’Italia.

Il Giudice per l’Udienza Preliminare di Bolzano ha emesso sentenza di assoluzione “perché il fatto non sussiste” nei confronti dell’avv. Luca Cristoforetti in relazione all’accusa di ostacolo all’autorità di vigilanza con riferimento all’ispezione condotta da Banca di Italia nel 2012 presso la Cassa di Risparmio di Bolzano.

Con questo provvedimento di assoluzione, si chiude l’intera vicenda giudiziaria dell’avv. Cristoforetti che, già lo scorso 6 febbraio 2020, era stato archiviato dalle accuse di falso in prospetto, ostacolo all’esercizio delle funzioni di vigilanza e truffa legate all’aumento di capitale della Cassa di Risparmio di Bolzano realizzato nel 2012.

Il procedimento penale, conclusosi favorevolmente per l’avv. Cristoforetti, riguarda uno dei primi casi giudiziari che affronta il tema della rilevanza penale delle svalutazioni dei crediti non performing ai fini della corretta informativa societaria nei confronti dei soci e del mercato.

Assolto anche l’altro manager Erwin Müller, nella sua qualità di responsabile del servizio Risk Management.

Il team di Orrick, che ha assistito l’avv. Cristoforetti nell’ambito dell’intera vicenda, era composto dal partner Jean-Paule Castagno e dal managing associate Andrea Alfonso Stigliano.

Erwin Müller è stato assitito dall’avvocato Paolo Fava.

Scopri tutti gli incarichi: Paolo Fava – Fava & Partners; Jean-Paule Castagno – Orrick; Andrea Alfonso Stigliano – Orrick;