CDP cede l’Ex Ospedale al Mare al Lido di Venezia

0
231

Nell’ambito dell’operazione l’investitore è stato assistito dallo studio CBA e da DLA Piper, mentre CDP Immobiliare SGR è stata assistita dallo studio legale associato BM&A.

CDP Immobiliare SGR, controllata di Cassa Depositi e Prestiti, in veste di società di gestione del Fondo Investimenti per la Valorizzazione – Comparto Extra, ha accettato l’offerta vincolante di acquisto della storica area denominata “Ex Ospedale al Mare” al Lido di Venezia, presentata da una società facente capo all’imprenditore tedesco Frank Gotthardt, fondatore e presidente di CompuGroup Medical, azienda leader a livello mondiale nel settore della sanità digitale, presente in 56 paesi con oltre 8.500 dipendenti, di cui più di 600 in Italia, e con un fatturato di oltre un miliardo di euro.

La proprietà immobiliare oggetto dell’operazione, situata nell’area nord del Lido in prossimità dell’aeroporto Nicelli, si estende su una superficie complessiva di circa sei ettari e fa parte del portafoglio del Fondo Investimenti per la Valorizzazione (FIV) – Comparto Extra, gestito da CDP Immobiliare SGR. Il compendio è composto da 29 padiglioni che saranno interamente recuperati.

La vendita dell’Ex Ospedale al Mare avverrà in attuazione del Piano Strategico 2022-2024 del Gruppo CDP e in coerenza con le direttrici di intervento della Direzione Immobiliare che prevedono la possibilità di effettuare interventi di riqualificazione su larga scala con un impatto positivo per la città, il territorio e le istituzioni locali, anche attraverso il coinvolgimento di capitali privati, una volta completato il processo di valorizzazione urbanistica.

Il trasferimento della proprietà del complesso a favore di Frank Gotthardt si perfezionerà a conclusione dell’iter amministrativo di valorizzazione ed all’ottenimento delle autorizzazioni da parte di tutti gli Enti interessati, prodromici all’avvio della realizzazione del progetto di sviluppo che sarà promosso dal futuro acquirente, denominato Progetto MARE e volto alla realizzazione di un parco tecnologico (eHealth Technopark) dedicato all’innovazione e alla ricerca nella sanità digitale e finalizzato allo sviluppo, implementazione e commercializzazione di applicazioni innovative e di intelligenza artificiale per il settore medicale.

L’obiettivo dell’investitore è quello di dare vita a un parco tecnologico – eHealth Technopark – dedicato allo sviluppo e alla commercializzazione di applicazioni innovative e di intelligenza artificiale per il settore medicale, che possa divenire centro di attrazione di talenti, competenze, risorse e capitali, sia nazionali che internazionali, e che, al contempo, rappresenti un volano per la valorizzazione del Lido di Venezia e dell’intero contesto territoriale regionale.

L’intervento prevede una riqualificazione globale dell’area, secondo principi di massima sostenibilità, conservazione e rispetto dell’eco-sistema ambientale.

L’investitore è stato assistito, quanto ai profili di natura civilistica e alle negoziazioni, dallo studio CBA, con un team guidato dalla Of Counsel Paola Nardini e dalla partner Daniela Sorgato e di cui hanno fatte parte anche gli avvocati Luca Tramontin e Mattia de Antoni.

I profili di natura urbanistica sono stati seguiti dallo studio legale internazionale DLA Piper con un team guidato dai partner Olaf Schmidt e Carmen Chierchia e composto dagli avvocati Davide Rancati e Sabrina Calatroni.

CDP Immobiliare SGR è stata assistita dallo studio legale associato BM&A di Treviso nelle persone del senior partner Bruno Barel e del junior partner Giulio Vidali.

Scopri tutti gli incarichi: Bruno Barel – BM&A; Giulio Vidali – BM&A; Mattia de Antoni – CBA; Paola Nardini – CBA; Daniela Sorgato – CBA; Luca Tramontin – CBA; Sabrina Calatroni – DLA Piper; Carmen Chierchia – DLA Piper; Davide Rancati – DLA Piper; Olaf Schmidt – DLA Piper;