“Riparto”: azioni e reti di contrasto al sovraindebitamento in Italia

0
771
soldi investimenti

 

Il progetto Riparto, sperimentazione di uno dei primi modelli di debt advice strutturato sull’intero territorio nazionale, promosso da Acli e Movimento consumatori, presenterà a Roma i risultati ottenuti durante il convegno “Contrastare il sovraindebitamento in Italia: opportunità e criticità dei servizi di consulenza e delle procedure di risoluzione”.

L’evento, che si terrà il prossimo 09 marzo dalle 09:30 alle 13:15 al CNEL di Roma, Sala del Parlamentino,  vedrà la partecipazione di esperti, istituzioni e stakeholder per analizzare lo stato e le prospettive per i servizi di consulenza sul debito in Italia. 

Saranno esaminati gli esiti del progetto Riparto nella loro multidimensionalità giuridica, psicologica e sociologica, al fine di delineare politiche e azioni di contrasto al sovraindebitamento. Grazie all’analisi delle esperienze maturate nel progetto, si potranno trarre importanti indicazioni per l’introduzione di servizi di consulenza sul debito in Italia e per delineare politiche e azioni di contrasto efficaci e adeguate alle esigenze delle persone coinvolte.

Il sovraindebitamento rappresenta infatti un fenomeno sempre più diffuso, che colpisce non solo le famiglie ma anche gli autonomi e le imprese non fallibili, e che ha effetti negativi sulla vita delle persone coinvolte. Per questo motivo, è necessario trovare soluzioni efficaci e sostenibili per contrastarlo e per garantire il benessere delle persone.

Il convegno vedrà la partecipazione di esperti e di rappresentanti istituzionali, tra cui i Ministri della Giustizia e del Lavoro e Politiche Sociali, che presenteranno le misure europee e nazionali per prevenire e gestire il sovraindebitamento e le prospettive future in questo ambito. Inoltre, ci saranno importanti contributi da parte di rappresentanti del mondo accademico e delle associazioni, che analizzeranno il fenomeno del sovraindebitamento da un punto di vista giuridico, psicologico e sociologico, e discuteranno sulle opportunità e le criticità dei servizi di consulenza e delle procedure di risoluzione.

Dopo i saluti di Tiziano Treu, Presidente del CNEL, Gustavo Ghidini, Presidente Movimento Consumatori aps e Antonio Russo  Vice Presidente Acli, seguirà la sessione di apertura in cui Rita Rocco del Movimento Consumatori aps presenterà una panoramica del progetto Riparto e delle sue finalità sociali, mentre Davide Libralesso di Microfinanza s.r.l, Pietro Bussotti del CNOP, Concetta Ricciardi delle Acli e Antonio Seminara avvocato in Torino analizzeranno il fenomeno complesso del sovraindebitamento e le azioni di contrasto multidimensionali necessarie.

A seguire Paolo Fiorio di Riparto e Antonella Sciarrone Alibrandi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore relazioneranno sul modello di debt advice adatto per l’Italia e sulle riforme necessarie per la ripartenza dei sovraindebitati.

La tavola rotonda, moderata dal giornalista Gerardo Graziola del Sole 24 Ore Radiocor e presieduta da Alessandro Mostaccio del Movimento Consumatori aps e da Antonio Russo delle Acli aps, si concentrerà sulla presentazione delle misure europee e nazionali per prevenire e gestire il sovraindebitamento. Interverranno il Ministro della Giustizia Carlo Nordio, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Marina Elvira Calderone, il Sottosegretario di Stato al Ministero delle Imprese e del Made in Italy Massimo Bitonci e il Presidente del CNEL Tiziano Treu.

La seconda parte della tavola rotonda si concentrerà sul ruolo centrale delle reti per la sostenibilità futura del debt advice. Parteciperanno Don Marco Pagniello della Caritas Italiana, Magda Bianco della Banca d’Italia, Giampietro Pizzo della Rete Italiana di Microfinanza – RITMI, Giovanni Sabatini dell’Associazione Bancaria Italiana – ABI, Giorgio Righetti dell’Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa – ACRI, Italo Sandrini delle Acli aps, partner SLT Strategy Legal Tax di Verona, e Carlo Marino della Conferenza delle ANCI Regionali.

Il convegno rappresenta un importante momento di confronto sul tema del sovraindebitamento e del ruolo del debt advice e delle reti sociali nella gestione del fenomeno. La partecipazione di esperti e rappresentanti delle istituzioni, così come l’attenzione alla dimensione sociale del problema, ne fanno un appuntamento imperdibile per tutti gli operatori del settore.