Commercialisti in assemblea a Trento

Focus sull’O.C.C. per il territorio. Approvato all'unanimità il bilancio consuntivo 2022. Cerimonia per gli iscritti di lunga data e benvenuto ai nuovi colleghi.

0
843

Si è conclusa con successo l’assemblea dell’Ordine dei Dottori Commercialisti Esperti Contabili di Trento e Rovereto, con oltre 140 partecipanti presenti. Durante l’incontro tenutosi la scorsa settimana al centro Erickson, è stato approvato all’unanimità il bilancio consuntivo relativo all’anno 2022, confermando la solidità e la corretta gestione dei conti dell’Ordine che vede concluso il primo anno di gestione del nuovo consiglio presieduto da Raffaella Ferrai.

Al centro del dibattito anche l’Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento (OCC), in comune con gli Ordini degli Avvocati di Trento e di Rovereto, uno strumento ancora poco utilizzato nella provincia, probabilmente anche a causa di una scarsa conoscenza del sistema da parte dei cittadini, ma con enormi potenzialità per risolvere situazioni di difficoltà che affliggono intere famiglie e favoriscono l’economia sommersa.

L’OCC è un organismo istituito dalla legge italiana per aiutare le famiglie e le imprese a superare situazioni di sovra-indebitamento. Grazie a questo strumento, i debitori possono, in presenza di determinate condizioni, proporre piani di ristrutturazione del debito nei confronti dei creditori o, come estrema ratio, liquidare il proprio patrimonio, ottenendo però la definitiva cancellazione dei debiti non soddisfatti.

“Abbiamo bisogno di un impegno congiunto tra commercialisti, avvocati e istituzioni per promuovere l’OCC e far sì che diventi uno strumento efficace nella gestione delle crisi da sovra-indebitamento” – afferma Raffaella Ferrai presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Trento – “Se riusciremo a renderlo noto e accessibile a un numero maggiore di persone, potremo migliorare la vita di molte famiglie e contribuire allo sviluppo economico del territorio”.

In questa prospettiva, l’assemblea dell’Ordine dei Commercialisti di Trento ha recentemente discusso la necessità di profondere nuovi e maggiori sforzi, nonché di investire ulteriori risorse per sostenere e promuovere l’OCC. Ci si augura che questi passi portino a una maggiore consapevolezza dell’esistenza e delle potenzialità di questo importante strumento e, di conseguenza, a una sua più ampia applicazione nella realtà trentina.

Pasquale Mazza, ex presidente dell’Ordine tridentino e attuale Consigliere Nazionale, è stato tra i protagonisti dell’assemblea. Durante il suo intervento, ha affrontato temi cruciali e di attualità come la riforma fiscale, la fiscalità e la fiscalità dello sport, oltre all’importante questione dell’equo compenso per i professionisti del settore, confermando l’impegno del Consiglio Nazionale nel sostenere i commercialisti e gli esperti contabili attraverso iniziative e azioni mirate a migliorare il contesto normativo e professionale in cui operano. Con un approccio proattivo e lungimirante, il Consiglio si propone di affrontare le sfide future e di contribuire al progresso del settore e del Paese.

Un evento ricco di emozioni e carico di aspettative per il futuro, l’Ordine dei Commercialisti di Trento ha recentemente celebrato i professionisti che hanno raggiunto il prestigioso traguardo di 50 anni di iscrizione all’Albo, consegnando loro delle targhe di riconoscimento. Allo stesso tempo, l’Ordine ha dato il benvenuto a una nuova generazione di commercialisti, consegnando loro i sigilli che sanciscono l’ingresso nella professione.

I veterani onorati durante la cerimonia includono Angelo Torresani, Renzo Sartori, Marcello Cortelletti, Paolo Marega, Pietro Monti, Pierluigi Carollo e Dario Piconese. Questi professionisti hanno dedicato gran parte della loro vita alla professione, offrendo il loro contributo al settore e al territorio, e guidando con saggezza e competenza gli imprenditori e le famiglie trentine nella gestione dei loro affari e delle loro finanze.

Parallelamente, la consegna dei sigilli ai nuovi iscritti all’Ordine ha rappresentato un momento di grande entusiasmo e speranza. I neo-commercialisti Alessandro Zani, Michele Bernabè, Michele Maffei, Paolo Pompermaier, Iryna Don, Clara Flor, Veronica Zulberti, Massimiliano Pinna, Daniela Quarta, Marianna Melchiori e Arnolda Mane, si preparano ora a intraprendere la loro carriera con passione e dedizione, portando nuova energia e idee innovative alla professione.

“Questo momento di passaggio e rinnovamento tra le generazioni di commercialisti  – ha concluso Ferrai è un’occasione per riflettere sull’importanza della professione e sulla necessità di continuare a evolversi per rispondere alle sfide del futuro. L’Ordine dei Commercialisti di Trento si impegna a sostenere sia i professionisti esperti che quelli in erba, offrendo formazione, aggiornamenti e opportunità di crescita, al fine di garantire un servizio sempre più qualificato e in linea con le esigenze di cittadini e imprese, contribuendo allo sviluppo e alla crescita del territorio.”