Commercialisti e fashion sostenibile, a Treviso il CV Forum 2023

Venerdì 7 luglio a Ponzano Veneto (TV) il forum de Il Commercialista Veneto con focus sui nuovi modelli di sviluppo sostenibile: le nuove strategie per la transizione energetica, digitale, green. Le testimonianze delle imprese del Triveneto nel settore Moda e nella filiera delle subforniture.

0
1122

La rivoluzione “eco-industriale” è in atto e l’industria della moda è tra le più impegnate ad affrontare questa sfida, tanto affascinante quanto impegnativa. Il CV Forum 2023, organizzato dal periodico “Il Commercialista Veneto” dell’Associazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili delle Tre Venezie in collaborazione con l’ODCEC di Treviso, punta i riflettori su questi temi fondamentali, creando un confronto tra esperti, imprenditori e professionisti.

L’evento, in programma venerdì 7 luglio 2023 presso il Relais Monaco Country Hotel di Ponzano Veneto, offre un momento di approfondimento sulla transizione energetica, digitale, green e sui nuovi modelli di sviluppo sostenibile.

In questo quadro, il mondo della moda del Triveneto, conosciuto per la sua eccellenza e la sua ricchezza di brand internazionali, si trova ad affrontare la sfida della sostenibilità, sperimentando nuove tecnologie e strategie. Di questi temi si discuterà ampiamente durante l’evento, che vedrà la partecipazione di illustri ospiti e relatori.

Il programma del CV Forum 2023 prevede una mattinata ricca di dibattiti e confronti, che inizieranno alle 9.30 con i saluti iniziali di Michele Sessolo, Presidente ADCEC delle Tre Venezie, e Camilla Menini, Presidente ODCEC Treviso.

Successivamente, alle 9.40, avrà inizio la sessione introduttiva con la presentazione delle tematiche del convegno. Questa sessione sarà guidata da Giangiacomo Indri Raselli, Direttore de “Il Commercialista Veneto”, che discuterà il ruolo dei Commercialisti nella sfida dei nuovi modelli di sviluppo sostenibile delle imprese nella transizione ecologica, energetica, digitale e green.

La Prima Sessione, che avrà inizio alle 9.50, sarà dedicata alla “Politica per la Transizione 4.0”. Sulla sostenibilità come fulcro della rivoluzione eco-industriale e sulle opportunità per la crescita delle imprese nel settore moda si concentrerà Ezio Busato, membro dello staff di Direzione de “Il Commercialista Veneto”, che introdurrà e modererà il dibattito. Durante questa sessione interverranno: Stefano Fricano, Funzionario economico del Ministero delle Imprese e del Made in Italy; Giacomo Boesso, Professore Ordinario di Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Padova; Bruno Conterno, Presidente e AD di Nice Footwear – Confindustria Veneto; Silvia Oliva, Ricercatrice Senior della Fondazione Nord Est; e Daniele Salmaso, Presidente del Gruppo Calzature Confindustria Veneto Est.

Dopo una pausa caffè, la Seconda Sessione si aprirà alle 11.30 con una Tavola Rotonda. Il dibattito, introdotto e moderato da Riccardo Manfrini dello Studio Grimaldi Alliance Treviso, avrà come tematica le scelte strategiche per la transizione ecologica, energetica, digitale e green delle imprese del Triveneto nel settore moda e nella filiera delle subforniture. I partecipanti alla tavola rotonda saranno: Nicoletta Sartori, Responsabile Sostenibilità del Benetton Group; Eugenia Presot, Imprenditrice e Responsabile progetti di sostenibilità e innovazione presso la Conceria Pietro Presot; Paolo Paoletti, AD del Lanificio Paoletti – MTF Srl; Riccardo Giacomelli, Operations Director del Diesel Gruppo OTB; Bruno Conterno, Presidente e AD di Nice Footwear; e Pierangelo Bressan, Presidente CdA di Garmont International Srl.

I commercialisti del Triveneto, nell’ambito del loro ruolo di “economisti d’impresa”, si sentono parte integrante delle sfide che le imprese dovranno affrontare sui nuovi modelli di fare impresa in continua evoluzione, sullo sviluppo sostenibile, sull’innovazione e sulle nuove strategie per la transizione tecnologica, energetica, digitale e green. Sarà un’occasione importante per promuovere riflessioni e confronti, per orientare le scelte strategiche degli imprenditori e per aiutare il mondo professionale a comprendere meglio le dinamiche economiche in corso.

È un momento storico di rivoluzione che va visto come opportunità per le imprese di crescita e di sviluppo, non solo in termini di competizione sui mercati, ma anche per il miglioramento delle condizioni produttive e del lavoro. Queste sfide potrebbero essere decisive per la sopravvivenza delle imprese che non sono in grado di adattarsi e reagire in modo adeguato.

In un’epoca in cui le questioni di sostenibilità, innovazione e transizione ecologica sono al centro dell’attenzione di imprenditori, professionisti, cittadini e istituzioni pubbliche, il CV Forum 2023 si propone di offrire un quadro chiaro e preciso di questa nuova realtà.

L’evento si inserisce nel più ampio dibattito sulla transizione ecologica e sostenibile, in un momento in cui l’Unione Europea ha stanziato 2,3 miliardi per la ricerca nel campo della cultura e della creatività (The Creative Europe Programme 21-27), fondi ai quali le imprese italiane della moda possono attingere per rispettare le nuove regole ambientali. Tuttavia, se da un lato l’UE imporrà regolamenti che spingeranno le imprese verso comportamenti virtuosi, dall’altro sarà necessario per queste stesse imprese fare i conti con un mercato globale, che deve confrontarsi con prodotti provenienti da paesi extra UE, che non rispettano gli stessi standard ambientali.

Il CV Forum 2023, patrocinato dalla Regione del Veneto, Confindustria Veneto e DSEA “M. Fanno” dell’Università di Padova, promette di essere un appuntamento imperdibile per tutti coloro che desiderano comprendere meglio le dinamiche e le sfide che l’industria della moda deve affrontare in questo periodo di profonda trasformazione.