Volksbank: quarta condanna dal tribunale di Bolzano per i risarcimenti agli azionisti

Il giudice riconosce la fondatezza della causa promossa dal Comitato azionisti Südtirol per i danni da investimenti azzardati.

0
223
volksbank

Il Tribunale di Bolzano, con la sentenza emessa il 5 febbraio ha condannato per la quarta volta la Volksbank Banca Popolare dell’Alto Adige a risarcire azionisti per i gravi danni cagionati negli investimenti in azioni della stessa banca.

Già a ottobre 2023, il Giudice Fischer del Tribunale di Bolzano in ben tre cause promosse dagli avvocati Prof. Massimo Cerniglia, Alessandro Caponi e Roberto Ciammarughi (consulenti del Comitato Azionisti Südtirol) ha condannato Volksbank a restituire a tre azionisti tutte le somme investite per l’acquisto di azioni della banca non quotata.

La banca così, in virtù di tre sentenze immediatamente esecutive, ha dovuto restituire decine di migliaia di euro a titolo di risarcimento danni, vedendosi anche costretta a riprendersi i propri titoli che oggi valgono il 60% in meno rispetto al prezzo di acquisto.

Nelle tre sentenze di ottobre 2023 è molto importante evidenziare come il Giudice Fischer abbia ritenuto che la prescrizione sia decennale e decorra dal 2016, con la conseguenza che vi è tempo per intraprendere nuove vertenze giudiziali sino a ottobre 2026.

Nella ultima sentenza emessa dal Giudice Francesco Laus, a seguito di ricorso presentato sempre dagli avvocati Cerniglia, Caponi e Ciammarughi, lo stesso Giudice ha confermato la prescrizione decennale e ha condannato Volksbank, risolvendo il contratto di acquisto, a corrispondere all’azionista quasi 50.000 euro.

Il Giudice, in particolare nella sua sentenza, ha ritenuto che la banca fosse colpevole e l’ha condannata in quanto:

  1. Ha venduto le proprie azioni ad un risparmiatore che non conosceva i suoi titoli non quotati in Borsa, con la conseguenza che l’investimento era inadeguato;
  2. Non ha rispettato la forma scritta degli adempimenti contrattuali, quindi, con nocumento ai diritti informativi dell’azionista;
  3. Ha concentrato gli investimenti in azioni in titoli Volksbank, violando il basilare principio della diversificazione degli investimenti finanziari.

Il Comitato azionisti Südtirol ricorda che sono ancora pendenti una ventina di giudizi sempre proposti dai suddetti legali. «Ci auguriamo che la banca riveda la propria politica consumeristica e scenda a più miti consigli, in quanto le iniziative sino ad ora prese dalla banca sono del tutto insoddisfacenti – commenta Walther Andreaus presidente del Comitato Azionisti Südtirol -, poiché i risparmiatori hanno perduto il 60% dei loro risparmi e si trovano con titoli molto difficilmente vendibili. Ad ogni modo il Comitato Azionisti Südtirol è pronto a tutelare in tutte le sedi i diritti dei risparmiatori nella piena coscienza che “chi lotta può anche perdere, ma chi non lotta ha già perso”».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano” e “Dario d’Italia”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata