Accolto il ricorso di City Green Light S.r.l. per l’affidamento del servizio di gestione dell’illuminazione pubblica

0
337

Nella vertenza, City Green Light S.r.l. è affiancata dagli avvocati Stefania Lago, Andrea Giuman e Andrea Manzi; Federazione dei Comuni del Camposampierese è assistita dagli avvocati Michele Greggio e Vladimiro Pegoraro; il Comune di Monselice è difeso dagli avvocati Emiliano Bandarin Troi e Flavia Degli Agostini; Elettrocostruzioni Rovigo S.r.l. è rappresentata dagli avvocati Andrea Corinaldesi e Alberto Mischi.

Con deliberazione di Giunta n. 79 del 26 maggio 2022, il Comune di Monselice dichiarava di pubblico interesse il progetto di fattibilità tecnica ed economica presentato da Elettrocostruzioni Rovigo s.r.l. per l’affidamento in concessione – mediante finanza di progetto ai sensi dell’art. 183, comma 15, del d.lgs. n. 50 del 2016 – del servizio di gestione dell’illuminazione pubblica sul territorio comunale, previa esecuzione di lavori di sistemazione ed adeguamento.

Per lo svolgimento della gara veniva incaricata la Federazione dei Comuni del Camposampierese, in qualità di centrale di committenza.

Il criterio di aggiudicazione prescelto – relativamente ad un affidamento dal valore stimato in euro 6.400.000,00 – era quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con 20 punti riservati all’offerta economica ed 80 a quella tecnica, suddivisi in diversi elementi di valutazione.

Alla gara prendevano parte solamente due operatori, la promotrice Elettrocostruzioni Rovigo s.r.l., poi risultata aggiudicataria, e la società City Green Life s.r.l. All’esito delle operazioni di gara, Elettrocostruzioni Rovigo s.r.l. risultava miglior offerente, totalizzando 99,593 punti complessivi contro i 78,843 conseguiti dall’offerta di City Green Light s.r.l. Con determinazione n. 303 del 13 dicembre 2022 la stazione appaltante disponeva quindi l’aggiudicazione in favore della promotrice originaria.

Con ricorso al Tribunale amministrativo del Veneto, la società City Green Life s.r.l. impugnava gli atti della procedura di gara alla luce di tre motivi di censura.

Con sentenza 5 giugno 2023, n. 775, il giudice adito respingeva il ricorso principale e quello incidentale.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quinta), definitivamente pronunciando sull’appello, come in epigrafe proposto, lo accoglie, per l’effetto disponendo, così come in motivazione ed in riforma della sentenza appellata, l’annullamento dell’aggiudicazione ed il subentro dell’appellante nella stessa da disporsi entro 45 giorni dalla pubblicazione della presente sentenza. Condanna l’appellata Elettrocostruzioni Rovigo s.r.l. al pagamento, in favore di City Green Light s.r.l., delle spese di lite del doppio grado di giudizio, che liquida in complessivi euro 10.000,00 (diecimila/00), oltre Iva e Cpa se dovute; compensa integralmente tra le parti le spese nei confronti della Federazione dei Comuni del Camposampierese e del Comune di Monselice. Dispone l’integrale ripetibilità del contributo unificato assolto nei due gradi di giudizio da City Green Light s.r.l. nei confronti di tutte le parti appellate, in solido tra loro.

Scopri tutti gli incarichi: Andrea Giuman – Biagini Alfredo; Stefania Lago – Calegari, Creuso, Lago Studio Associato; Andrea Corinaldesi – Corinaldesi, Mischi e Panzera; Alberto Mischi – Corinaldesi, Mischi e Panzera; Michele Greggio – Greggio e Pegoraro; Vladimiro Pegoraro – Greggio e Pegoraro; Emiliano Bandarin Troi – SAT Studio Legale – Spinazzi Azzarita Troi Genito; Flavia Degli Agostini – SAT Studio Legale – Spinazzi Azzarita Troi Genito; Andrea Manzi – Studio Legale Manzi e Associati;