PSP Invest vince il contenzioso in materia TASI e IMU contro il Comune di Verona

0
146

Lo studio Pirola Pennuto Zei & Associati ha affiancato PSP Invest Srl nel contenzioso.

PSP Invest vince in Cassazione nell’ambito di un contenzioso sull’applicazione di sanzioni in caso di omissioni o insufficienti versamenti di TASI e IMU contro il Comune di Verona.

La Suprema Corte, in accoglimento delle tesi dello studio, ha cassato la sentenza impugnata ed ha affermato il principio di diritto secondo cui, in caso di pluralità di omissioni o insufficienti versamenti di imposta, nel caso di specie Tasi e Imu, riferibili a differenti annualità, si applica la sanzione risultante dal cumulo giuridico in luogo di quella risultante dal cumulo materiale, trattandosi di un’unica serie progressiva di violazioni e risultando irrilevanti l’elemento psicologico e quello temporale, non essendo il cumulo giuridico limitato allo stesso periodo di imposta.

Pirola Pennuto Zei & Associati ha agito innanzi alla Suprema Corte con un team guidato dal partner Tonio Di Iacovo e dalla senior associate Delia Berto, coadiuvati dall’associate Antonio Fusco, coltivando l’originaria intuizione dei partner Federico Grigoli e Antonio Ferragù, coadiuvati dalla senior associate Arianna Zorzella, che hanno assistito la società nei gradi di merito.

Scopri tutti gli incarichi: Delia Berto – Pirola Pennuto Zei & Associati; Tonio Di Iacovo – Pirola Pennuto Zei & Associati; Antonio Ferragù – Pirola Pennuto Zei & Associati; Antonio Fusco – Pirola Pennuto Zei & Associati; Federico Grigoli – Pirola Pennuto Zei & Associati; Arianna Zorzella – Pirola Pennuto Zei & Associati;