A Gorizia il “Gran premio dello spettacolo”

0
548
FVG seganti gran premio spettacolo 1
FVG seganti gran premio spettacolo 1Seganti: “un evento di grande richiamo per il pubblico e per i turisti”

Anche il “Gran premio dello spettacolo” che quest’anno si svolgerà nella prestigiosa cornice di piazza Vittoria a Gorizia, il 13 luglio, “contribuirà ad arricchire l’agenda del turista che per le sue vacanze sceglie il Friuli Venezia Giulia”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive Federica Seganti durante la presentazione dell’evento, che avrà luogo nel contesto più ampio di “No Border Street Festival”, manifestazione sportivo-musicale organizzata dall’associazione culturale “Vitamine creative” in collaborazione con un altro sodalizio, “il Sentiero della Terra”.

Per Gorizia saranno tre giorni pieni (dal 12 al 14 luglio) in chiave street che inizieranno con la proclamazione di “Miss Galaxia”, scelta tra le concorrenti al titolo di Gorizia e Nova Gorica per concludersi, dopo le premiazione dei tornei sportivi e dei ragazzi della breakdance, con il concerto live dei “Flaminio Maphia”. Protagonisti della serata clou del “Gran premio dello spettacolo” saranno invece i dj (da quelli regionali, come Manuel Sabatini, Giantek e Alex Del Piero, alla voce storica di Radio Company, Francesca Ricci, a Nello Facchetti (ideatore di Vip Scio), Luca Antolini, Selen (al secolo Luce Caponegro).

“La scelta di Gorizia da parte degli organizzatori è stata brillante, lo spettacolo servirà ad animare il capoluogo isontino ed è in linea con la strategia di spalmare gli eventi sul territorio, in particolare quelli musicali, che animano le nostre piazze ed i nostri centri storici creando il giusto mix tra località e attrattività”, ha detto Seganti, affiancata dall’assessore alle politiche giovanili del comune di Gorizia, Stefano Ceretta, dal curatore del “Gran premio”, Andrea Sessa, e dal presidente di “Vitamine creative”, Cristian Lorusso. Seganti ha osservato come tali manifestazioni vengano promosse anche e specialmente in località turistiche come Grado, in modo da arricchire l’agenda del turista ed incrementare il suo livello di soddisfazione. “Si tratta di attività importanti – ha concluso l’assessore – in quanto servono a dare linfa vitale non solo al turismo in senso stretto ma soprattutto a bar, ristoranti e negozi in un momento in cui il terziario sta soffrendo e va sostenuto convintamente”.