Firmato il nuovo documento di collaborazione tra Camera di commercio e provincia di Trento

0
391
Cciaa Tn firma accordo collaborazione con PAT Leveghi Dalpez Pacher Nicoletti 1
Accordo di programma, confermati gli ambiti di collaborazione

Con la prima firma dell’Accordo di programma, risalente al 2006, Camera di Commercio e provincia di Trento iniziarono una collaborazione attiva, rispetto a programmi e ambiti significativi per lo sviluppo dell’economia provinciale, stabilita in base a regole che ne definivano “le rispettive competenze sulla base del principio di complementarietà”. L’Accordo rappresentava il naturale coronamento di una collaborazione tra le due istituzioni, che si era sviluppata già a partire dall’anno 2002 con la firma di tre documenti di intenti siglati successivamente.

Con la XIV Legislatura provinciale si rese necessaria la sottoscrizione di un nuovo accordo di programma, ampliato nei contenuti e affinato nel tempo con ulteriori modifiche (oggi la quarta), per rendere l’operatività istituzionale più opportuna, efficace e attuale rispetto al contesto economico. Il testo che è stato firmato da Adriano Dalpez, presidente della Camera di commercio di Trento, e da Alberto Pacher, presidente della giunta provinciale di Trento, mantiene saldi i principi ispiratori dell’accordo e, pur rimanendo confermato nella sostanza, recepisce alcuni aggiornamenti in base alle normative intervenute nei settori di collaborazione fra i due enti.

E’ ribadita la stretta sintonia rispetto all’attività di studio e monitoraggio svolta dall’Osservatorio delle produzioni trentine, importante base su cui impostare la pianificazione degli interventi di valorizzazione del territorio, e alla gestione di palazzo Roccabruna e dell’Enoteca provinciale del Trentino, strutture privilegiate per promuovere la cultura agroalimentare e ospitare eventi specifici. Cciaa Tn firma accordo collaborazione con PAT Leveghi Dalpez Pacher Nicoletti 1Rispetto all’internazionalizzazione delle imprese e a fronte della pluralità di ruoli presenti sul territorio in questo stesso ambito, vengono ridefiniti i compiti attribuiti a Trentino Sprint, azienda speciale della Camera, “che risulta ora individuata come struttura di riferimento per l’erogazione di prodotti e servizi informativi per l’internazionalizzazione delle imprese, nonché per iniziative di orientamento del mercato e di sensibilizzazione su temi e mercati esteri”. Confermata anche la forte volontà di proseguire nel sostegno al programma di formazione svolto annualmente da Accademia d’impresa e incentrato sulla promozione e organizzazione di corsi di aggiornamento e sulla qualificazione e specializzazione professionale e imprenditoriale che costituiscono un valido riferimento per la realtà economica trentina.

Riguardo al comparto legno, viene confermata l’attività di valorizzazione della produzione di legname trentino attraverso azioni specifiche che puntano a garantire agli operatori pubblici e privati tempestive informazioni e valutazioni sulla situazione economica di settore, a sviluppare il mercato del legno trentino e a promuovere l’innovazione e la qualificazione dei prodotti anche rispetto all’adozione di sistemi di certificazione.