Trentino Network, bene il bilancio 2013

0
393
TRENTINO NETWORK-INUGURAZIONE SEDE 46689A 1
TRENTINO NETWORK-INUGURAZIONE SEDE 46689A 1Completata la rete dorsale provinciale in fibra ottica, diffusi nuovi servizi di connettività e conseguito un margine operativo lordo di quasi 6 milioni di euro

Il bilancio d’esercizio 2013 della società di sistema Trentino Network che cura il cablaggio e la trasmissione dati in fibra ottica si chiude all’insegna di un deciso incremento del margine operativo lordo (MOL) pari a 6.942.401,00 euro rispetto al 2012 quando il MOL era di poco superiore ai 5 milioni di Euro.

Il valore della produzione registrato da Trentino Network è di oltre 20 milioni di euro, ben 3 milioni di euro in più rispetto al 2012, mentre il risultato netto è di sostanziale pareggio con un utile di 14.407 euro. A sostegno del dato finale positivo si è ravvisato anche un forte incremento del ricavo degli operatori di telecomunicazioni privati che da 1,5 milioni del 2012 sono passati a 1,9 milioni.

«Con il completamento della nuova rete dorsale in fibra ottica e la migrazione di tutto il traffico dati – riporta il presidente e amministratore delegato Alessandro Zorer – si potranno ora raccogliere i frutti degli investimenti fatti e focalizzarsi sull’erogazione dei servizi per la pubblica amministrazione e sulla valorizzazione della rete verso i privati». Da evidenziare, poi, è il beneficio dato dall’introduzione di una rete proprietaria in fibra ottica nel sistema pubblico locale in termini di diminuzione del costo unitario per Mbps per il comparto pubblico: si è passati da 71.14 euro del 2009 a 60.73 euro nel 2013 con una riduzione di oltre 6 euro registrata nell’ultimo anno, aumentando contestualmente la banda attivata, passata da 40.000 a quasi 70.000 Mbps. «Per l’amministrazione provinciale – ha detto Marco Tomasi, dirigente del Progetto per l’innovazione, lo sviluppo dell’ICT e l’Organizzazione del sistema pubblico provinciale – in questa fase è fondamentale l’attenzione al contenimento dei costi, specie in settori come questo in cui la domanda è in continua crescita e che sono strumentali al cambiamento organizzativo».  

Dopo dieci anni di lavoro, a dicembre 2013, è avvenuto il completamento dell’infrastruttura in fibra ottica provinciale e si è ultimata la fase di migrazione di tutto il traffico dati sulla nuova rete dorsale in fibra ottica. Una rete che, sin dalla sua attivazione, è sicuramente vantaggiosa, non solo perché consente maggiore controllo, sicurezza e qualità del servizio, ma anche perché garantisce alla pubblica amministrazione un risparmio annuo di 500.000 euro di canone esterno di affitto della rete dorsale.

Tra il 2012 e il 2013 Trentino Network ha completato la realizzazione della dorsale in fibra ottica e ora sta portando avanti gli allacciamenti in banda ultra larga delle principali aree industriali del territorio favorendo la competitività imprenditoriale locale. Nel 2013 sono state attivate le aree industriali di Volano e l’area residenziale “Le Albere” di Trento, e sono state completate le aree industriali di Spini di Gardolo, Mori e Rovereto. Inoltre, nel 2013, tutte le centrali telefoniche presenti nel territorio sono state connesse in fibra ottica anche grazie all’intervento della Società, garantendo così al 99% della popolazione trentina la possibilità di navigare a una velocità fino a 20 Mbps. Infine si sono anche create ben 520 aree, dislocate in tutti i comuni trentini, nelle quali poter utilizzare gratuitamente internet attraverso la rete Wi-Fi “FREELUNA”. Ulteriore merito, in tal senso, è l’aver previsto un sistema di accreditamento alla rete unico per tutti i siti presenti nel territorio provinciale