Banca d’Italia approva il sistema di tutela istituzionale delle Casse Raiffeisen

Il credito cooperativo altoatesino è primo in Italia a dotarsi di tale organizzazione. Garantita l’autonomia delle banche locali.

0
1084
Casse Raiffeisen
Da sx, il presidente dell'IPS Alexander Gasser, il presidente della Raiffeisenverband Südtirol, Herbert Von Leon e il direttore generale Paul Gasser. 

La Banca d’Italia ha approvato il sistema di tutela istituzionale (IPS) per le Casse Raiffeisen dell’Alto Adige che rappresenta il primo strumento di questo genere in Italia: una pietra miliare per l’organizzazione Raiffeisen in provincia di Bolzano.

«È stato un lavoro impegnativo, ma abbiamo raggiunto il nostro obiettivo», ha dichiarato Paul Gasser, direttore generale della Raiffeisenverband Südtirol. Il sistema di tutela istituzionale (IPS) conserva l’autonomia delle Casse Raiffeisen nella loro attività di banche locali. Esso segna la conclusione positiva di un processo di riforma nel settore Raiffeisen, che si è protratto per oltre cinque anni. 

«L’autorizzazione definitiva del sistema di tutela istituzionale per le Casse Raiffeisen dell’Alto Adige è una pietra miliare nella storia di oltre centotrent’anni delle Casse Raiffeisen», afferma Herbert Von Leon, presidente della Raiffeisenverband Südtirol. Con questo passo, i principi cooperativi delle Casse Raiffeisen sono garantiti in modo sostenibile per il futuro.

«Con l’IPS le Casse Raiffeisen sono obbligate a sostenersi a vicenda in caso di crisi», afferma Alexander Gasser, presidente della Cooperativa Raiffeisen Südtirol IPS. L’IPS sarà attivo principalmente in funzione preventiva, ovvero per prevenire eventuali crisi. Uno dei requisiti per l’approvazione dell’IPS è la costituzione di un fondo di tutela, che può essere utilizzato dall’IPS per sostenere i propri soci in caso di crisi. «Il fondo sarà costituito nei prossimi anni e raggiungerà entro il 2028 un importo complessivo di circa 95 milioni di euro» sottolinea Gasser. Oltre alle 39 Casse Raiffeisen, anche la Cassa Centrale Raiffeisen e la RK Leasing S.r.l. sono soci del sistema di tutela.

L’approvazione dell’IPS è stata preceduta da anni di intensi sforzi, caratterizzati da alti e bassi. «Negli ultimi cinque anni abbiamo ricevuto incoraggiamento e sostegno da molte parti» dicono Herbert Von Leon e Alexander Gasser, sottolineando la buona e costruttiva collaborazione con l’Autorità di Vigilanza Banca d’Italia, che ha mostrato grande interesse a garantire il successo del progetto IPS. Ciò è connesso anche al fatto che si tratta del primo IPS in Italia. L’attuazione dell’IPS, e quindi il mantenimento dell’autonomia delle Casse Raiffeisen, è stata sostenuta fin dall’inizio dai parlamentari altoatesini, in particolare dal senatore Dieter Steger, così come dal presidente della provincia di Bolzano, Arno Kompatscher. A livello nazionale, il senatore Alberto Bagnai, già presidente della Commissione Finanze del Senato, e il sottosegretario Riccardo Fraccaro hanno sostenuto il progetto. Di fondamentale importanza è stato il supporto di diversi partner a livello europeo nella predisposizione della vasta documentazione necessaria per l’istanza di riconoscimento. Un altro fattore chiave di successo è stata la stretta e coordinata collaborazione tra le Casse Raiffeisen, la Raiffeisenverband e la Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige.

Nell’ambito della riforma delle banche cooperative italiane del 2016, anche le Casse Raiffeisen avrebbero dovuto fondersi in un gruppo bancario, con una società per azioni quale capogruppo. Una modifica della legge di riforma nel dicembre 2018 ha portato ad un regolamento speciale per l’Alto Adige ed ha dato alle Casse Raiffeisen altoatesine la possibilità di fondare un IPS al posto di un gruppo bancario. Alla fine del 2018, le Casse Raiffeisen avevano votato a favore della costituzione di un sistema di tutela istituzionale rinunciando all’adesione a un gruppo bancario cooperativo, a causa della sua natura centralistica. Infine, il 14 giugno 2019, 39 Casse Raiffeisen, Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige S.p.A. e la RK Leasing S.r.l. hanno fondato la Cooperativa Raiffeisen Südtirol IPS. L’istanza di riconoscimento come sistema di tutela istituzionale (IPS) è stata presentata ufficialmente a fine 2019. A causa della pandemia e della sospensione temporanea della procedura da parte dell’Autorità di Vigilanza, l’iter autorizzativo si è prolungato fino all’autunno 2020.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata