Reumatologia: quali sono le malattie reumatiche e come riconoscerle

Patologia silenziosa, spesso di difficile diagnosi, che influsce pesantemente sulla qualità di vita delle persone. 

0
7877
reumatologia

Secondo i recenti studi effettuati nell’ambito della reumatologia, sono circa 5 milioni gli italiani affetti da malattie reumatologiche. Si classificano oltre 150 tipologie di patologie croniche e infiammatorie che colpiscono i muscoli, le articolazioni, le ossa e anche gli organi o i tessuti. Queste malattie provocano principalmente dolore e difficoltà nei movimenti, possono insorgere in modo lieve ed evolvere nel corso del tempo, se non curate.  

Le malattie reumatologiche sono patologie silenti, che molto spesso non si rilevano immediatamente attraverso dei sintomi. Tuttavia, queste malattie necessitano di una diagnosi precoce e di un trattamento adeguato per bloccare uno sviluppo grave e invalidante della persona colpita.

Oggi, grazie all’utilizzo di metodi avanzati e alle diagnosi precoci, è possibile trattare una malattia reumatica sin dal suo esordio ed evitare l’evoluzione della patologia verso una forma più grave.

Malattie reumatologiche: che cosa sono e quali sono i sintomi più comuni

Le malattie reumatiche sono definite con il termine “reumatismi” e indicano la presenza di uno o più sintomi che interessano diverse aree del corpo, limitano i movimenti, provocano dolore e degenerano nel corso del tempo. I sintomidella reumatologia possono insorgere a qualsiasi età e sono più frequenti nelle donne. Inoltre, recenti studi hanno evidenziato un aumento di queste malattie all’aumentare dell’età media della popolazione.

Scoprire di avere una malattia reumatica è un processo difficile, perché tutte le patologie legate alla reumatologia sono silenziose e danneggiano le articolazioni nel tempo, senza lasciare in un primo momento dei segni evidenti.

Tutte le principali malattie reumatiche si manifestano con il dolore e con le prime difficoltà di movimento. Questa rappresenta la fase cruciale in cui è fondamentale curare la malattia per evitare possibili condizioni di disabilità in futuro.

Sul portale medico-scientifico Alleati per la Salute” è possibile scoprire tutte le informazioni dettagliate sulla reumatologia ed i sintomi di reumatologia più comuni, come realizzare una diagnosi precoce ed efficace e quali sono le malattie legate ad essa.

Le malattie reumatologiche più comuni sono:

· Artrosi, ovvero una malattia degenerativa che colpisce le ossa e le articolazioni;

· Artrite reumatoide, una malattia infiammatoria cronica autoimmune che coinvolge le articolazioni e può rende difficile le semplici azioni quotidiane. In alcuni casi si evolve in una malattia invalidante;

· Spondilo-entesoartriti, un gruppo di malattie croniche caratterizzate da entesite e dorsolombalgia infiammatoria, possono insorgere in associazioni con altre patologie;

· Spondilite anchilosante: una forma di artrite che colpisce progressivamente la colonna vertebrale e provoca il suo irrigidimento;

· Reumatismi extra-articolari: che coinvolge tendini, muscoli e le borse sinoviali e i muscoli. La patologia più comune e diffusa è quella fibromialgica, caratterizzata da un dolore progressivo e diffuso che nel tempo può diventare invalidante;

· Osteoporosi: una patologia molto frequente negli anziani, caratterizzata dalla riduzione dell’intensità ossea e dal suo deterioramento. 

Le cause della reumatologia

Sono ancora ad oggi sconosciute le cause esatte delle malattie reumatologiche. I medici le definiscono patologie a genesi multifattoriale e secondo gli studi condotti negli anni, l’idea generale riconduce l’insorgenza delle forme infiammatorie a una reazione immunitaria anomala, oppure ad eventuali infezioni virali o batterie.

Gli studi evidenziano anche che alcuni fattori ambientali e dello stile di vita, come il sovrappeso, la sedentarietà e il fumo, possono incidere sull’insorgenza di queste malattie.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata.

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata