Apprendistato: la Provincia Bolzano sovvenziona 2.000 euro per ogni nuova assunzione

Misura per incentivare il lavoro qualificato manuale tra i giovani. 

0
235
apprendistato

In Provincia di Bolzano investe sull’apprendistato errando alle aziende che assumono apprendisti e che li accompagnano durante tutta la formazione riceveranno una sovvenzione di 2.000 euro. Come ha spiegato il presidente altoatesino, Arno Kompatscher, si tratta di una misura per fare fronte alla sempre più crescente carenza di personale qualificato e alla disaffezione da parte dei giovani al lavoro manuale.

«Abbiamo deciso di introdurre questo premio come ulteriore veicolo di promozione economica verso l’apprendistato – sottolinea l’assessore provinciale all’artigianato, Philipp Achammer -. In considerazione della crescente carenza di manodopera qualificata, vogliamo utilizzare questo incentivo per incrementare l’assunzione e la formazione di apprendisti, per sostenere e premiare la disponibilità alla formazione e le prestazioni formative delle aziende altoatesine di apprendistato e per rafforzare l’economia altoatesina nel suo complesso, promuovendo la formazione di lavoratori qualificati nell’ambito della formazione duale».

Il premio per le aziende che avranno accompagnato i giovani fino all’esame di fine apprendistato ammonta a 2.000 euro. Se il periodo di formazione non è stato completato interamente, ma almeno per metànell’azienda formatrice richiedente, l’azienda avrà comunque diritto ad un bonus di 1.000 euro.

Ogni azienda può richiedere il premio anche per più apprendisti, inoltrando richiesta per il sussidio provinciale entro 90 giorni dal superamento dell’esame di fine ciclo da parte dell’apprendista. Le domande devono essere presentate all’Ufficio provinciale dell’artigianato, ad eccezione di quelle relative ai settori dell’agricoltura e del turismo, che devono essere inviate agli uffici competenti.

In molti casi, il lavoro manuale e artistico registra tantissime carenze con parecchi artigiani che non riescono a trovare giovani che subentrino alla loro attività quando vanno in pensione, con conseguente impoverimentodell’offerta sul territorio.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata