Serafica “Stagione esaltante, sogno medaglia olimpica nel surf”

0
193

MILANO (ITALPRESS) – Di più, a questo 2022, non poteva proprio chiedere. Tempo di bilanci per Luciano Serafica, presidente della Federazione italiana sci nautico e wakeboard. “La stagione è stata esaltante – ammette il massimo dirigente della Fisw, ospite negli studi di Milano dell’Agenzia Italpress – Malagò ha ricordato che l’anno scorso nel medagliere totale fra Europei, Mondiali e Olimpiadi l’Italia era seconda dietro gli Stati Uniti, quest’anno siamo terzi, vicini comunque all’Australia seconda: è il segnale che lo sport italiano funziona e noi ci diamo un bel voto perchè abbiamo contribuito alla grande, in tutte le discipline abbiamo avuto successi straordinari”. Sfondata la quota di 100 medaglie: “Nello sci nautico abbiamo vinto tutto, nel wakeboard è arrivato il decimo titolo europeo in 11 anni e abbiamo vinto in tutte le categorie nel Mondiale organizzato in Italia – ricorda ancora Serafica – Nei piedi nudi c’era un cambio generazionale e abbiamo vinto anche in Europa, nel cablewakeboard i ragazzi stanno crescendo e anche qui abbiamo vinto una serie incredibile di medaglie. Anche nel surf siamo in crescita e siamo fiduciosi per il futuro. In generale non abbiamo sbagliato una mossa”. E l’auspicio è fare altrettanto anche il prossimo anno, quello che precede Parigi. “L’obiettivo della nostra Federazione come di altre deve essere la qualifica olimpica – prosegue Serafica – Questo non vuol dire non essere attenti alle altre discipline ma c’è in ballo la qualifica olimpica, lo dobbiamo all’Italia, al Coni, dobbiamo qualificarci col massimo possibile degli atleti”. E se poi arrivasse anche il podio… “Se prendiamo una medaglia nel surf, vado in pensione contento: è il sogno della vita”, sorride il massimo dirigente della Fisw, che sottolinea con orgoglio anche i successi organizzativi ottenuti quest’anno fra i Mondiali di wakeboard a Rieti e gli Europei di sci nautico discipline classiche a Recetto: “Abbiamo fatto un figurone, dal punto di vista organizzativo l’Italia ha grandi capacità. Siamo uno dei più bei Paesi al mondo, abbiamo un senso dell’ospitalità che altre nazioni non riescono nemmeno ad avvicinare, tutti vogliono venire qua. E se a tutto questo si uniscono le capacità organizzative, il risultato non può che essere eccellente”. Ecco perchè Serafica non nasconde di voler portare in Italia il Mondiale del 2024 di stand up paddle (“potrebbe diventare disciplina olimpica a Los Angeles”) e di questo parlerà col ministro dello Sport Abodi: “Il suo curriculum parla da solo, le sue parole al Coni sono state parole attente e molto vicine al mondo dello sport”.
– foto Italpress –
(ITALPRESS).