Ischia, Prorogata fino a domani allerta meteo. 341 cittadini sfollati

0
145

NAPOLI (ITALPRESS) – La Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato l’avviso di allerta meteo di colore giallo già in vigore su Ischia, fino alle 16 di domani. Sull’isola si prevedono dai 20 ai 60 mm di pioggia. A Napoli, questa mattina, c’è stata una conferenza in stampa in Prefettura al termine di una riunione del Centro coordinamento soccorsi, a cui hanno partecipato in video, anche i componenti del Centro operativo comunale di Ischia. Il commissario straordinario per l’emergenza, Giovanni Legnini, in collegamento da Ischia, ha detto che “sono stati 341 i cittadini allontanati dalla zona rossa” dopo che ieri alle 16 è diventato operativo “il Piano speditivo” firmato dal commissario governativo del Comune di Casamicciola Simona Calcaterra. “Novanta persone – ha aggiunto – hanno trovato un’autonoma sistemazione, e ci sono stati molteplici risconti di altre persone che hanno preferito sistemarsi presso amici e parenti. Il fatto che tanti cittadini abbiano trovato una sistemazione autonoma è un fatto positivo, perchè non gravano sulle spalle dello Stato”. Lo scopo del “piano speditivo” – ha specificato invece Calcaterra – è stato quello di rendere libere le aree a rischio. Che poi ci siano stati dei cittadini che abbiano deciso di trovare una sistemazione autonoma ci interessa relativamente”. Il prefetto Claudio Palomba ha ringraziato Federalberghi per la messa a disposizione delle strutture alberghiere, aggiungendo che la disponibilità dei posti letto è superiore alle esigenze. Palomba ha poi sottolineato: “Ieri abbiamo letto alcune polemiche sulla gestione dell’emergenza. A noi le polemiche non interessano. Stiamo tutti lavorando. Le polemiche non le seguiamo, ma questo non significa che siamo insensibili”. Sull’apertura delle scuole, il prefetto ha affermato che “l’orientamento è quello di riaprire già da lunedì gli istituti della scuola primaria, ad eccezione probabilmente del Comune di Casamicciola. Per le scuole superiori l’apertura, da tutti condivisa, è fissata per mercoledì. Siamo in attesa dell’autorità giudiziaria – ha poi aggiunto – per valutare la celebrazione dei funerali delle vittime. Ci auguriamo di poter trovare anche l’ultima salma, e poi sicuramente ci saranno i funerali”. Oggi, ha proseguito il commissario Legnini, nel corso di una riunione con i sindaci dell’isola verranno anche definiti le funzionalità dei servizi essenziali. “A seguito del piano speditivo e dell’allerta meteo di ieri – ha aggiunto – è stato delineato anche il perimetro della zona rossa; i dettagli del piano di evacuazione, che vale anche in caso di allerta meteo gialla; i dettagli dell’accordo con Federalberghi, e la predisposizione con la Protezione civile dei centri di raccolta. Nel suo complesso posso affermare che l’operazione del piano speditivo è riuscita”. Dello stesso parere anche il prefetto e il commissario prefettizio di Casamicciola, che ha spiegato che nel corso delle operazioni di trasferimento dalla zona rossa, “i soggetti fragili che ci erano stati segnalati dalla Asl sono stati tutti raggiunti dal personale sanitario: 7 hanno deciso di essere sistemati nelle strutture appositamente allestite, altre presso parenti”. Questa mattina intanto sull’isola è franato un costone che ha ostruito la strada che conduce alla spiaggia dei Maronti, nel comune di Barano d’Ischia. Nelle prossime ore si saprà se e quando la strada potrà essere riaperta.(ITALPRESS).

Photo credits: www.agenziafotogramma.it