Fotovoltaico: nel 2022 installati in Italia 25 GW di potenza

L’energia rinnovabile di nuova installazione connessa alla rete è cresciuta di oltre il 160% rispetto al 2021.

0
3655
fotovoltaico italia solare

Al termine del 2022, il settore fotovoltaico sorride, con la potenza connessa cumulata in Italia pari a 25,05 GW, per un totale di oltre 1.220.000 impianti dei quali l’87% sono di taglia inferiore ai 12 kW, tipica degli impianti di tipo residenziale. La potenza connessa nell’arco del 2022 è stata di 2,48 GW, un aumento del 164% rispetto al 2021.

«La crescita rispetto al 2021 è evidente, ma siamo ancora molto al di sotto degli obiettivi al 2030 – commenta Paolo Rocco Viscontini, presidente di Italia Solare -. I dati dimostrano che l’installato reale è molto inferiore a quello sbandierato dallo scorso governo. I provvedimenti in essere non sono sufficienti e pertanto servono urgenti interventi che consentano vere semplificazioni, specie per gli impianti di grande taglia, aiuti finanziari alle imprese per un più agevole accesso al credito bancario, i decreti attuativi per le Comunità energetiche, per le aree idonee e le nuove regole del mercato, che dovranno anche agevolare la diffusione dei sistemi di accumulo per una più efficace penetrazione delle rinnovabili. Queste sono le condizioni per poter raggiungere nel 2023 un obiettivo minimo fotovoltaico di almeno 6 GW di nuovo installato, che non sarà ancora quel che serve, ma significherà un passo in avanti comunque importante».

Potenza installata settore per settore nel 2022

Il residenziale, caratterizzato soprattutto dagli impianti di potenza inferiore ai 12 kW, ha coperto ben il 44% della potenza totale connessa nel 2022, per un valore pari a 1,1 GW, risultato evidente del Superbonus per la riqualificazione degli immobili.

Il settore commerciale e industriale (con potenza installata tra i 20 kW e 1 MW) pesa per il 28% sul totale con 678 MW, mentre agli impianti utility scale (con potenze superiori al 1 MW) è attribuibile una potenza connessa pari a 571 MW (23%), con un +467% rispetto al 2021. Tale incremento è avvenuto in buona parte grazie alla connessione di 6 impianti con taglia superiore ai 10 MW, dei quali uno in Basilicata, uno nel Lazio, uno in Piemonte, uno in Sardegna e due in Sicilia. Nel 2021 non era stato connesso neanche un impianto di potenza maggiore di 10 MW, bisogna andare indietro fino a settembre 2020 per trovare un impianto di grande taglia collegato alla rete.

Installato per regione

950 MW dei 2,48 GW di potenza fotovoltaica connessa durante lo scorso anno sono da attribuire a tre regioni: Emilia Romagna, Veneto e Lombardia. La Lombardia, con 438 MW connessi, ha raggiunto i 3,15 GW di potenza cumulata e ha superato la Puglia, diventando la regione più solarizzata di Italia, nonostante la non ideale localizazione geografica, e si aggiudica la prima posizione della classifica regionale con 3.149 MW installati a livello cumulativo, seguita da Puglia (3.063 MW) ed Emilia Romagna (2.512 MW). Se poi si guarda la differenza tra 2022 e 2021, si ha un incremento medio regionale di fotovoltaico del 238% rispetto all’anno precedente.

Andamento trimestrale

Infine, osservando i dati trimestrali del 2022, si nota che la potenza connessa nel quarto trimestre è decisamente superiore rispetto agli altri tre trimestri, dovuta alla usuale corsa di fine anno.

Nei primi tre trimestri, la potenza relativa agli impianti di taglia inferiore ai 12 kW è risultata essere il 39% del totale, ammontando a 640 MW; mentre nel solo quarto trimestre la potenza connessa relativa a tali impianti ha rappresentato il 55% del totale, sfiorando i 463 MW.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata