Pioli “In Champions grande sfida col Napoli, ora l’Udinese”

0
284

MILANO (ITALPRESS) – Giornata intensa per il Milan. E’ la vigilia della gara di campionato, in trasferta, contro l’Udinese ma è anche tempo di sorteggi di Champions League. Nei quarti di finale della massima competizione per club europea i rossoneri troveranno il Napoli. “Si tratta di un incrocio stimolante e affascinante. E’ un quarto di finale: affrontiamo un avversario molto forte. Siamo ambiziosi, giocheremo per passare il turno. Con Spalletti ho un ottimo rapporto, non credo che lo sentirò: ci incontreremo presto sia in campionato che in Champions e saranno belle partite”, ha detto l’allenatore dei campioni d’Italia.
Sulla gara con l’Udinese, poi, Pioli ha detto: “Conosciamo bene i nostri avversari di domani: sono una squadra fisica e giocano velocemente sugli attaccanti. Servirà grande determinazione”.
“La mattina dopo la gara con la Salernitana c’era delusione. Questo mi piace: io sono contento quando la squadra ha le stesse mie sensazioni. Poi, durante la settimana, ho visto molta concentrazione in vista dell’Udinese. La sosta in campionato è importante? Sarà più importante come arriveremo alla sosta: quindi il risultato di domani è fondamentale. La classifica è corta: dobbiamo spingere”, ha aggiunto l’allenatore del Milan.
Sul modulo, invece: “Non stiamo giocando con un difensore in più. Anche quando giocavamo a quattro, l’esterno seguiva il terzino avversario e il nostro terzino si accentrava, facendo di fatto una difesa a 3. Torneremo con la retroguardia a 4 quando questa servirà per affrontare meglio determinate squadre. L’importante è giocare bene e continuare a comandare le partite”.
Sulla condizione dei singoli, infine: “Tonali ha riposato contro la Salernitana e adesso sta bene. Bennacer sta sempre meglio e sta mettendo minuti nelle gambe. Maignan il portiere migliore della storia del club? Questo non lo so, sicuramente è un grande campione, in tutto quello che fa. Ibra sta bene. Non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. Vedremo domani che scelte farò, possono giocare anche Rebic o Origi. Leao si sta allenando molto bene, è sereno ed è determinato per cercare di migliorare le proprie prestazioni. Sono sicuro che Leao è e rimane un punto di riferimento importante per la nostra fase offensiva”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).