Reti d’impresa: Friuli Venezia Giulia da record

Secondo Confindustria Udine, la regione è prima in Italia, +43% dal 2020.

0
701
deti d'impresa Decreto “Cura Italia”

Le reti d’impresa sono aumentate in Friuli Venezia Giulia del 43% dal 2020 al 2023 tanto da farla diventare prima in Italia per vocazioneretista”. A 14 anni dalla sua introduzione, il contratto di rete ha superato la recente doppia crisi, Covid 19 e guerra in Ucraina, continuando a crescere e a diffondersi.

Secondo le elaborazioni dell’Ufficio Studi di Confindustria Udine su dati Infocamere, a marzo 2023 in Friuli Venezia Giulia erano 2.346 le imprese coinvolte in 514 contratti di rete. Tra le due tipologie di reti d’impresa esistenti, la rete-contratto con autonoma soggettività giuridica continua ad essere la più diffusa, l’88% del totale(reti-soggetto con soggettività giuridica il 12%).

Dal punto di vista della vocazioneretista” delle regioni, il primato spetta anche nel 2022 al Friuli Venezia Giulia, dove il rapporto tra imprese in rete e sistema imprenditoriale locale è di 235 imprese ogni 10.000registrate (204 nel 2020). Un dato che supera di slancio il Lazio (166 imprese), in seconda posizione.

«La costituzione di una rete d’impresa – commenta Anna Mareschi Danieli, vicepresidente di Confindustria Udine – consente di aumentare la crescita dimensionale preservando l’autonomia e aumentando le capacità innovative. La collaborazione tra imprese che appartengono ad una rete rappresenta un fattore fondamentale per garantire maggiore competitività sui mercati nazionale e internazionale, incrementando il potere negoziale dei contraenti».

«Nella direzione di un’ottimizzazione delle risorse nonché di un rafforzamento organizzativo – sottolinea Mareschi Danieli – va anche l’introduzione dell’istituto della codatorialità, nuovo strumento lavoristico operativo da poco più di un anno. La codatorialità mette a disposizione delle imprese in rete la possibilità di assumere insieme personale qualificato, dotato delle competenze tecniche e manageriali necessarie ad affrontare le sfide della transizione verde e digitale».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata