McDonald’s lancia il nuovo progetto “Women in Franchising”

0
235

MILANO (ITALPRESS) – McDonald’s ha presentato oggi a Milano, presso Palazzo Castiglioni, il suo nuovo programma di networking “Women in Franchising”, in occasione dell’evento “L’imprenditoria femminile in Italia e il valore del networking”, organizzato dall’azienda in collaborazione con Terziario Donna e Valore D;
una tavola rotonda che ha messo in dialogo imprese, istituzioni e associazioni sullo stato dell’arte, le sfide e le opportunità per le donne di impresa nel nostro Paese.
“Women in franchising” nasce dalla volontà di McDonald’s di incrementare l’inserimento di nuove imprenditrici all’interno della sua rete di franchising, modello di riferimento attraverso cui oggi gestisce oltre il 90% dei ristoranti in Italia, grazie a 150 licenziatari che operano lungo tutta la Penisola. McDonald’s è un sistema che ha fatto dell’inclusività la propria caratteristica distintiva: l’azienda conta oggi circa 32.000 dipendenti, di cui il 62% è donna, come anche il 50% dei Direttori dei Ristoranti e il 50% del Team di Dirigenza di McDonald’s Italia, numeri che restituiscono lo spaccato di una realtà che parla sempre più al femminile.
Il nuovo programma di networking ha l’obiettivo di sensibilizzare sul tema dell’imprenditoria femminile, collaborando con aziende e terze parti per fornire strumenti, know how e formazione dedicati alle donne che vogliano intraprendere questa strada, nella convinzione che investire nell’imprenditoria femminile non significhi solo promuovere le pari opportunità, ma anche proporre un punto di vista e una sensibilità nuovi, con lo scopo di stimolare lo sviluppo socioeconomico del Paese, in termini di innovazione, cultura e crescita economica.
“In McDonald’s crediamo che valorizzare il talento femminile possa contribuire alla trasformazione culturale del mondo del lavoro. Per questo siamo convinti che una maggiore rappresentanza delle donne favorisca un’organizzazione del lavoro ancora più efficiente e di conseguenza, un miglioramento dei risultati. E’ qui che entra in gioco il networking: il dialogo e la collaborazione tra istituzioni, imprese e associazioni diventano indispensabili per dare forma a contesti sempre più inclusivi che siano capaci di generare preziose opportunità”, dichiara Dario Baroni, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia. “Investire nell’imprenditoria femminile non significa solo promuovere l’uguaglianza di genere, ma anche proporre un punto di vista e una sensibilità nuovi e stimolanti. Per questo, attraverso il nostro nuovo progetto di networking Women in franchising, desideriamo accompagnare e supportare le donne che vogliano avviare un’attività propria, proponendo il modello del franchising come opportunità concreta per intraprendere questa strada”, prosegue e conclude Luisa Adami Counsel & Franchising Director in McDonald’s Italia.
“Terziario Donna Confcommercio Milano, che rappresenta l’imprenditoria femminile nel commercio, nel turismo, nei servizi del nostro territorio, ha sostenuto con grande entusiasmo questo progetto di McDonald’s Italia, tanto da ospitare l’evento nella propria sede di Corso Venezia. L’esistenza stessa di Terziario Donna in Confcommercio si basa sulla convinzione che il networking sia un fondamentale asset per sostenere la parità di genere e l’impegno femminile nel mercato del lavoro e dell’impresa. La solitudine è dannosa tanto quanto lo sono i pregiudizi di genere: rete, servizi utili, confronto e rappresentanza sono gli strumenti su cui facciamo leva”, dichiara Francesca De Lucchi, Presidente Gruppo Terziario Donna Confcommercio Milano.
“La diversità in azienda è un importante fattore di crescita dei business ma purtroppo non tutte le realtà economiche del Paese ne sono consapevoli. L’indagine “Diversità, Equità e Inclusione nelle PMI Italiane” commissionata da Valore D a Nomisma evidenzia ancora una importante distanza culturale tra Piccole e Medie Imprese che costituiscono l’ossatura del nostro sistema produttivo. La dimensione delle organizzazioni e la difficoltà a percepire i vantaggi di lungo periodo delle iniziative DEI sono i principali freni allo sviluppo delle politiche di inclusione nelle PMI Italiane. Valore D ha tra gli obiettivi della sua Presidenza lo sviluppo di una cultura di valorizzazione delle diversità nelle PMI Italiane e nelle organizzazioni localizzate nel sud Italia, fornendo strumenti operativi e occasioni di confronto e networking con grandi realtà economiche più strutturate”, dichiara Laura Tosto, Presidente Datacontact e Consigliera di Valore D.
In apertura dell’evento, i video messaggi della Ministra per la Famiglia, la Natalità e le Pari opportunità Eugenia Maria Roccella e di Elena Lucchini, Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità Regione Lombardia. Alla tavola rotonda, moderata dal giornalista Alessio Viola, sono intervenuti anche Lino Enrico Stoppani, Presidente FIPE-Confcommercio, Valeria Casani, Co-Founder di Girls Restart e Cecilia Snichelotto, Franchisee McDonald’s Italia.
– foto ufficio stampa McDonald’s – da sinistra: Cecilia Snichelotto; Luisa Adami; Diana De Marchi; Dario Baroni; Valeria Casani; Laura Tosto; Francesca De Lucchi; Lino Enrico Stoppani –
(ITALPRESS).