Pesce straniero: dalle importazioni in Italia scatta un allarme sanitario alla settimana

Secondo Coldiretti, pericoli da cozze e tonno spagnoli, orata tunisina e ostriche francesi.

0
8671
Pesce straniero

In Italia è scattato ben più di un allarme alimentare alla settimana sul pesce straniero per un totale di ben 63 notifiche che rappresentano ben l’86% di tutte quelle relative ai prodotti ittici consumati sul territorio nazionale durante l’anno: il dato emerge da una analisi della Coldiretti sulla base delle elaborazioni del Sistemadi allerta rapido (Rassf) nel 2022 diffusa al porto di San Benedetto del Tronto, alla presenza del ministro per le Politiche agricole e la sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida, e al presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

Sul molo è stata allestita una tavola con la classifica delle prime dieci specie di pesce straniero più pericolose per l’alimentazione, a conferma che il consumo di prodotto nostrano offre maggiori garanzie per la salute, sempre che i pescatori siano messi in condizione di lavorare tra un vincolo e l’altro.

I pericoli maggiori sulle tavole degli italiani sono venuti nell’ordine – sottolinea la Coldiretti – dal pesce spada spagnolo per l’alto contenuto di mercurio, seguiti dalle ostriche francesi dove è stata riscontrata la presenza di norovirus. Al terzo le cozze ancora dalla Spagna dove sono stati trovati escherichia coli e salmonella. Attenzione anche al pesce spada affumicato spagnolo, fermato per la presenza di Listeria, così come il salmone affumicatodella Danimarca. Seguono il polpo dall’India, con residui di cadmio, le orate dalla Tunisia e il pesce spada dallo Sri Lanka, con eccesso di mercurio, le vongole spagnole per norovirus e lo sgombro ancora iberico per Anisakis.

In caso di allarme alimentare, le maggiori preoccupazioni sono proprio determinate dalla difficoltà di rintracciare rapidamente i prodotti a rischio per toglierli dal commercio generando un calo di fiducia che provoca il taglio generalizzato dei consumi e che spesso ha messo in difficoltà ingiustamente interi comparti economici, con la perdita di posti di lavoro.

LA LISTA NERA DEI PESCI PIU’ PERICOLOSI A TAVOLA

  PRODOTTI ITTICI PROVENIENZA PERICOLO
1 Pesce spada Spagna Mercurio
2 Ostriche Francia Norovirus
3 Cozze Spagna Escherichia coli – Salmonella
4 Pesce spada affumicato Spagna Listeria
5 Salmone affumicato Danimarca Listeria
6 Polpo India Cadmio
7 Orata Tunisia Mercurio
8 Pesce spada Sri Lanka Mercurio
9 Vongole Spagna Norovirus
10 Sgombro Spagna Anisakis

Fonte: elaborazioni Coldiretti su dati Rasff

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano” e “Dario d’Italia”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata