Allegri “Dispiaciuto per Pogba, a Napoli sarà dura”

0
119

TORINO (ITALPRESS) – “Ho scritto un messaggio a Paul, umanamente sono molto dispiaciuto perchè è un bravissimo ragazzo, inoltre il calcio perde un calciatore straordinario, ho avuto la fortuna di allenarlo ed è davvero difficile trovare un giocatore del suo livello”. Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, in conferenza stampa alla vigilia della sfida in casa del Napoli e in merito alla squalifica di 4 anni inflitta a Pogba per la positività al doping. “Non commento la sentenza, ci sono gli organi preposti, ma ripeto umanamente sono molto dispiaciuto”, ha aggiunto l’allenatore bianconero che poi si concentra sulla sfida del Maradona. “Il Napoli è una squadra di alto valore tecnico e in questo momento è in una posizione di classifica anomala. La squadra ha lavorato bene in questi giorni, ma le partite a Napoli sono sempre difficili, non finiscono mai, ci vorrà una grande prestazione per fare un risultato positivo. Lì non vinciamo da 5 anni, quindi sappiamo che non sarà facile. Loro hanno vinto 6-1 in casa del Sassuolo, il rientro di Osimhen ha riportato alcune certezze, conosciamo le loro caratteristiche, serve una partita di grande accortezza e di squadra”. Il Napoli è già al terzo allenatore della stagione con Calzona che ha preso il posto di Mazzarri, a sua volta successore di Garcia. “Personalmente non conosco Calzona, ma ho visto la loro partita con il Barcellona dove hanno fatto una buona gara, poi col Sassuolo la prestazione è stata ottima perchè fare sei gol non è mai facile. E poi è stato tanti anni con Sarri e le caratteristiche saranno simili”, spiega Allegri che annuncia il recupero di Chiesa. “Ha fatto un giorno di differenziato dopo aver preso un colpo, sarà a disposizione come Danilo che ha fatto un solo allenamento”. Il rientro del brasiliano può essere importante per una difesa (“Non è un discorso di giocatori, ma di sistema di squadra”), ultimamente colpita spesso dagli avversari. “Febbraio è stato un mese difficile, non è stato bellissimo e dobbiamo fare un marzo sicuramente migliore. Abbiamo vinto solo col Frosinone, ma anche quella è stata una gara difficile, dove abbiamo preso due gol evitabili, sicuramente questa è una cosa da sistemare come squadra perchè nelle ultime due gare abbiamo preso 4 gol e se non miglioriamo sotto questo aspetto, da Napoli veniamo via con le ossa rotte”, ha aggiunto Allegri che non intende entrare in polemica con il presidente del Napoli, dopo le sue osservazioni sul Mondiale pr club. “Le dichiarazioni di De Laurentiis non le commento, posso solamente dire che noi non sappiamo ancora se parteciperemo alla Champions, ci mancano ancora 13 punti per raggiungere quota 70, per quanto riguarda il Mondiale del club, anche lì non so se parteciperemo perchè siamo legati ai risultati delle altre squadre”. E a questo proposito Allegri taglia corto sul futuro, preferendo tornare ancora sugli obiettivi. “Con la società non abbiamo parlato del prossimo anno, questo deve essere chiaro a tutti, io ho ancora un anno di contratto, ma la cosa più importante è finire al meglio questa stagione perchè abbiamo ancora obiettivi da raggiungere, poi quando i dirigenti avranno deciso quale sarà il futuro della Juventus me lo faranno sapere. Bisogna cercare di fare di tutto per arrivare secondi, significherebbe migliorarci rispetto allo scorso anno, sarebbe un risultato buono perchè la squadra è stata cambiata e hanno giocato tanti giovani, ma ora bisogna vivere il presente e fare punti importanti per andare a giocare la Champions del prossimo anno. Sarebbe un valore aggiunto dal punto di vista tecnico, ma soprattutto lo sarebbe dal punto di vista economico per la società”, ha concluso Allegri.
– foto Image –
(ITALPRESS).