Stellantis, soldi (tanti) ad azionisti e manager, nuova cassa integrazione per i lavoratori italiani

4,7 miliardi di euro di dividendi, 23,5 milioni a Tavares (+55%) e nuova cassa integrazione per le maestranze di Mirafiori.

0
268
stellantis

Gli azionisti di Stellantis nell’assemblea riunita ad Amsterdam in Olanda hanno approvato con il 30% dei voti contrari il ricco dividendo e il maxi stipendio dei manager, in particolare quello dell’amministratore delegato Carlos Tavares, nello stesso giorno in cui l’azienda ha comunicato il nuovo stop completo per due settimane della produzione a Mirafiori per oltre 2.000 lavoratori delle linee della 500 elettrica e delle Maserati, con la cassa integrazione che falcidia nuovamente i redditi delle maestranze.

«Possiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo raggiunto dalla nascita di Stellantis solo tre anni fa, c’è sempre qualcosa in più da fare. E abbiamo la passione, la mentalità e l’energia positiva per fare ancora meglio per la società in cui operiamo», dice il presidente John Elkann all’assemblea trasmessa in streaming sul sito web della società.

Dagli azionisti arriva il via libera a maggioranza grazie al regime giuridico olandese che assicura diritti di voto doppi all’azionista di riferimento, alla distribuzione di un dividendo di 4,7 miliardi di euro sulle azioni ordinarie, in crescita del 16% con una cedola di 1,55 euro ad azione, ma anche al compenso di Tavares, che nel 2023 ha guadagnato 13,5 milioni di euro, oltre a un bonus di 10 milioni legato agli obiettivi del gruppo, pari ad una remunerazione complessiva del manager di 23,5 milioni di euro a fronte dei 14,9 milioni del 2022, con un incremento che supera il 55%. Praticamente, Tavares guadagna in un anno l’equivalente di 1.000 operai metalmeccanici al IV livello.

Ti piace “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

Se Tavares sorride per il consistente aumento, Elkann ha ricevuto 4,8 milioni, uno in meno del 2022: una paga base di 924.404, fringe benefit del valore di 684.230 euro e 3,2 milioni di incentivi variabili.

Le retribuzioni dei vertici di Stellantis sono state approvate nonostante che il presidente della Francia e azionista diretto di Stellantis, Emmanuel Macron, avesse bollato nel 2022 come «scioccante ed eccessivo» l’ammontare «astronomico» della retribuzione di Tavares che ora è ritoccata al rialzo del 55%, con la società che fa notare come questi compensi siano in linea con quelli di multinazionali.

Se qualcuno ha da festeggiare, ce ne sono migliaia che non sorridono affatto, anzi: le maestranze di Mirafiori a seguito dell’annuncio di un nuovo giro di cassa integrazione per due settimane sono decisamente preoccupati, perché la cassa integrazione falcidia gli stipendi dei 2.000 lavoratori interessati, visto che la retribuzione di un IV livello metalmeccanico crolla dai 23.400 euro annui lordi ad un massimo di 18.000 euro annui lordi.

Si parla sempre di responsabilità sociale delle aziende, ma nel caso di Stellantis ed in particolare di quella verso i siti produttivi italiani sono in molti a non vederla, scaricando sempre sull’anello debole della catena gli effetti di scelte che finiscono di penalizzare l’Italia a vantaggio dei siti produttivi di altri paesi, dalla Francia che non si toccano grazie all’attenzione dell’azionista governo, a quelli di Spagna e Polonia, con i paesi del Magreb oggetto di investimenti per produrre sia per il mercato locale ma anche per l’export in Europa sfruttando il minore costo della manodopera, con quest’ultimo che, secondo Tavares, è stato alla base della decisione di produrre la nuova Alfa Romeo Junior ex Milano in Polonia invece che in Italia per via di ben 10.000 euro di maggiori costi di produzione a vettura.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano” e “Dario d’Italia”, iscrivetevi al canale Telegram per non perdere i lanci e consultate i canali social della Testata. 

Ti piace “Lo Schiacciasassi”? Iscriviti qui sul canale YouTube di “ViViItalia Tv”

Ti piace “ViViItalia Tv”? Sostienici!

YouTube

https://youtu.be/5KM8EkNgYg8?sub_confirmation=1

Telegram

https://t.me/ilnordest

https://t.me/ViviItaliaTv

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

https://www.facebook.com/viviitaliatvwebtv

X

https://twitter.com/nestquotidiano

© Riproduzione Riservata