“Quarto Tempo”, la Lega Dilettanti fa quadrato sul futuro

0
130

ROMA (ITALPRESS) – Consolidare la comunità del calcio dilettantistico, creare un laboratorio di idee e individuare le criticità e punti di forza per costruire un futuro più solido per il calcio di base. Sono gli obiettivi di “Quarto Tempo – L’innovazione del calcio dilettantistico”, evento organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti e presentato quest’oggi presso la “Sala Zuccari” di Palazzo Giustiniani, sede della Presidenza del Senato della Repubblica. Dal 17 al 19 maggio a Lanciano Fiera, il polo fieristico dell’Abruzzo, dirigenti federali, società, tesserati, sportivi e partner commerciali discuteranno dei temi cruciali del futuro della Lega. “Bisogna fare massa critica sul versante delle tematiche che maggiormente ci interessano, come la riforma dell’ordinamento sportivo, le problematiche dell’area sociale e della tutela della salute o le problematiche legate al rapporto con le altre componenti”, le parole del presidente della Lnd, Giancarlo Abete, che ha aggiunto di voler trasferire “il messaggio che la Lega Dilettanti è una dimensione del sistema Paese e auspica sempre migliori rapporti e sinergie con le istituzioni. Questa è una grande opportunità per fare sistema e comunità per temi fondamentali per lo sviluppo del calcio dilettantistico”. Presente anche il presidente della Figc, Gabriele Gravina: “L’idea è di creare una comunità dove confrontarsi ed esercitare in maniera aperta due principi fondamentali come la conoscenza e la capacità di saper comunicare”, ha spiegato. Per il numero 1 della Federcalcio “alcune componenti pensano di sapere tutto, ma oggi abbiamo bisogno di un elemento fondamentale, l’umiltà”. Saranno quattro (con un’area playground esterna) i padiglioni dedicati alla Figc, alle Leghe, alle componenti e ai dipartimenti nazionali della Lega dilettanti (un’area LND, un’area istituzionale, un’area partner e un’area workshop e clinic) per consentire l’interazione diretta con il pubblico e la promozione dei brand. Per Ezio Memmo, presidente del Comitato Abruzzo della Lega Dilettanti e promotore dell’evento, si tratta di “un vero e proprio laboratorio reale e virtuale, nel quale le parole, le idee e i contenuti, mediante workshop e tavole rotonde, possono essere percepite come azioni concrete di analisi, discussione ed elaborazione delle proposte”.
– foto Spf/Italpress –
(ITALPRESS).