Destagionalizzare il turismo spingendo sulla congressualità

0
496
Marino Finozzi
Marino Finozzi

 

Marino FinozziLa regione Veneto stanzia oltre 500.000 euro per incentivare la promozione d questo comparto

La congressualità come ulteriore proposta turistica è una strategia che si sta rivelando positiva per l’economia dell’ospitalità del Veneto e che la Giunta regionale ha voluto incentivare approvando, su iniziativa dell’assessore Marino Finozzi, un provvedimento che finanzia su questo versante la neonata società per l’internalizzazione Veneto Promozione e una serie di interventi in capo alle Province.

“Il turismo congressuale – ha ricordato Finozzi – è sicuramente uno dei segmenti che caratterizzano il turismo veneto, contribuendo a mantenerne il primato nazionale: si tratta dell’attività di soggiorno e spostamento di quanti arrivano in Veneto per lavoro, affari e per sviluppare ed accrescere le più diverse attività economiche. I dati e le previsioni sembrano confermare e premiare lo sforzo per una promozione e valorizzazione di questo segmento, in grado di ampliare e riqualificare l’offerta ricettiva complessiva e di destagionalizzare l’offerta turistica”.

“L’intervento della Giunta – ha spiegato l’assessore – destina allo sviluppo del turismo congressuale circa 558.000 euro, destinandone 350.000 alle Province e il resto a Veneto Promozione”. Le Province dovranno supportare l’organizzazione di educational tour locali con operatori del settore, in accordo con quelli eventualmente organizzati a livello regionale; iniziative di qualificazione e promozione dell’offerta congressuale; azioni di fidelizzazione dell’attività congressuale, relativamente al territorio di competenza. Dal canto suo, Veneto Promozione provvederà alla comunicazione e marketing del prodotto congressuale; alla promozione sul mercato italiano ed estero di imprese e location; alla predisposizione delle azioni propedeutiche alla partecipazione alle più importanti manifestazioni fieristiche di settore in Italia e all’estero, (I.B.T.M., B.T.C. ed I.M.E.X), nonché ad eventi specifici; alla realizzazione e stampa di materiale promozionale e pubblicitario (depliant, brochure informative ed un catalogo finalizzato a produrre in modo unitario sui mercati esteri le destinazioni congressuali venete); alla partecipazione e realizzazione di seminari ed educational specificatamente rivolti ad operatori del settore.