Con la Haydn torna il violino di Sergej Krylov

0
894
haydn-043
haydn-043Il grande violinista russo è ospite della 52. Stagione Sinfonica dell’Orchestra Haydn. Sul podio Daniele Rustioni

Martedì 31 gennaio a Bolzano (Auditorium, ore 20.00), mercoledì 1 febbraio a Trento (Auditorium, ore 20.30) e giovedì 2 febbraio a Merano (Kursaal, ore 20.00) tornerà ad esibirsi con l’Orchestra Haydn Sergej Krylov. Sotto la direzione della giovane bacchetta di Daniele Rustioni, Krylov si farà interprete del Concerto n. 2 per violino e orchestra di Sergej Prokof’ev, partitura che si colloca fra le opere della maturità del musicista russo. In locandina compaiono inoltre la Sinfonia in do di Igor Stravinskij e una premiere dell’altoatesina Manuela Kerer, opera commissionata dall’Orchestra Haydn, dal titolo “Kyklos tis krisis”.

 
krylov1Nato a Mosca in una famiglia di musicisti, Sergej Krylov inizia lo studio del violino a cinque anni e all’età di dieci debutta con l’orchestra, affrontando i primi impegni concertistici in Russia, Cina, Finlandia e Germania. Giovanissimo conquista il Primo Premio al Concorso Internazionale “R. Lipizer” di Gorizia e, dopo un periodo di perfezionamento con Salvatore Accardo, vince il Concorso “A. Stradivari” di Cremona e il Concorso “F. Kreisler” di Vienna. Da quel momento intraprende una prestigiosa carriera concertistica che lo porta a esibirsi nelle grandi sale internazionali quali Philharmonie di Berlino, Philharmonie e Herkulessaal di Monaco, Musikverein e Konzerthaus di Vienna, Théatre des Champs-Elysées e Auditorium de Radio France a Parigi, Bozar di Bruxelles, Megaron di Atene, Suntory Hall di Tokyo, Teatro Colon di Buenos Aires, Teatro La Fenice di Venezia e Teatro alla Scala di Milano.
 
Classe 1983, Daniele Rustioni è nato a Milano e ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” della città natale, dove si è diplomato a pieni voti in pianoforte, organo, composizione organistica e direzione d’orchestra. Si è perfezionato in direzione all’Accademia Musicale Pescarese, all’Accademia Musicale Chigiana di Siena (diploma d’onore) e alla Royal Academy of Music di Londra; ha inoltre partecipato a masterclasses con Sir Colin Davis, Kurt Masur e Gianandrea Noseda.

Nel 2007 ha debuttato con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino; nel corso della stagione 2008/09 è stato assistente di Antonio Pappano alla Royal Opera House, Covent Garden.

Rustioni,-Daniele-(photo-Marco-Cambiaghi)Nel giugno 2010 Daniele Rustioni ha diretto la prima esecuzione italiana dell’elegia Seliste di Isidora Zebeljan e la Terza Sinfonia di Henryk Górecki con l’Orchestra Haydn a Bolzano e Trento.

Nella stagione 2010/11 ha debuttato al Covent Garden di Londra con Aida, alla Welsh National Opera con Così fan tutte, al Teatro dell’Opera Nazionale di Vilnius con Madama Butterfly e con la Filarmonica di Helsinki nella Messa di Requiem di Verdi. Ha diretto inoltre concerti con la Welsh National Opera Orchestra al Covent Garden di Londra, l’Orchestra della Svizzera Italiana a Lugano, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, la Russian National Philharmonic Orchestra di Mosca, l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Filarmonica Accademica di San Pietroburgo, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della rai di Torino e l’Orchestra dell’Arena di Verona.
info: http://www.haydn.it