Presentata la XIV edizione de “Nei suoni dei Luoghi”

0
589
FVG Elio De Anna Marta Dassù Sottosegretario Affari Esteri Italia 1
FVG Elio De Anna Marta Dassù Sottosegretario Affari Esteri Italia 1In Friuli Venezia Giulia, Veneto e Slovenia il festival internazionale che porta 47 concerti nei teatri, chiese, musei, ville e palazzi della regione

Sono 43 i comuni coinvolti nella XIV edizione de “Nei Suoni dei Luoghi”, festival internazionale che dal 25 giugno al 9 settembre porterà nei teatri, nelle chiese, nei musei, nelle ville e nelle piazze ben 47 concerti, di cui 37 in Friuli Venezia Giulia, 8 in Veneto e 2 in Slovenia. Un programma di per sé notevole al quale si aggiunge un’intera sezione del Festival in Albania. La manifestazione è stata presentata a Trieste e l’assessore regionale alla Cultura, Elio De Anna, ha rilevato che “Nei Suoni dei Luoghi” è riuscito a creare una rete consolidata che anticipa una strategia vincente in sede comunitaria e coinvolge i Balcani, favorendo così l’incremento dei rapporti con questi Paesi.

L’assessore ha rilevato che “cultura è opportunità di investimento” ed a scanso di notifiche comunitarie, piuttosto che sostenere l’attività culturale, sempre più affine a quella imprenditoriale in base al concetto di cultura accreditato dalla Ue, verranno sostenuti i progetti attraverso bandi che premieranno l’innovazione di percorso e prodotto.

Ricordando che l’Europa, per 27 Stati membri, investe in cultura 50 milioni, De Anna ha confermato che “quest’anno, con le variazioni di bilancio, supereremo i 40 milioni destinati negli anni passati alla cultura, per cui basta parlare di tagli a questo settore in Friuli Venezia Giulia”.

Massimo Gabellone, presidente di “Progetto Musica”, ha quindi ricordato “la preziosa collaborazione con la Fondazione Musicale Santa Cecilia, i Conservatori di Castelfranco Veneto, Trieste e Udine” per la realizzazione di un’iniziativa che in quest’edizione consolida e rafforza la sua dimensione internazionale, portando in Italia le eccellenze delle Accademie dei Paesi Balcanici.

Il Festival sottoporrà all’attenzione del pubblico orchestre jazz, formazioni cameristiche, ensemble strumentali, progetti multidisciplinari e soprattutto i giovani talenti selezionati alle audizioni di Lubjana, Zagabria, Belgrado, Banja Luka, Cetinjie e Tirana. Sono oltre 300 i musicisti impegnati in un repertorio che non mancherà di spunti e sconfinamenti nel contemporaneo ed è stato insignito anche quest’anno della medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica e riconosciuto dalle Nazioni Unite e dall’Unione Europea.

Appuntamento clou del Festival sarà il Concerto per la Pace nel Mondo, che si terrà martedì 3 luglio all’Ara Pacis di Medea con la partecipazione della cantante siriana Lena Chamamyan, per la prima volta in Italia. In occasione di questo concerto gli spettatori potranno contribuire a una raccolta fondi a favore del Cro di Aviano e sostenere così l’attività di un gruppo di docenti volontari che offrono ai pazienti ricoverati presso l’Area giovani dell’Istituto oncologico la possibilità di proseguire gli studi interrotti a causa della malattia.

Parte quest’estate anche la sinergia tra “Nei Suoni dei Luoghi” e Folkest, due festival internazionali nati e cresciuti in Friuli con percorsi musicali diversi ma complementari e che intrecceranno i programmi in due occasioni: il 4 luglio a San Daniele il Colourfoursaxophonequartet sarà ospite di Folkest ed il 23 agosto ad Aviano gli Irish&More suoneranno per “Nei Suoni dei Luoghi”.

Il Festival avrà inizio il 25 giugno in piazza XXIV Maggio a Cormons con il Gruppo percussioni del Conservatorio Tartini di Trieste, e proseguirà il 27 a Villa De Brandis di San Giovanni al

Natisone con il concerto del violinista dell’Accademia di Belgrado Ervin Luka Se˚ek. Il 28 il coro da camera Gabriel Fauré proporrà nella Chiesa di Chiopris Viscone un progetto di “Musica sacra e cinema” ed il 30 giugno a Rocca Bernarda (Premariacco), sarà la volta del pianista Marijan Duzel dell’Accademia di Zagabria. Tutti i concerti inizieranno alle 21 e saranno a ingresso gratuito. Il programma dei tre mesi di festival e il calendario delle iniziative collaterali è scaricabile dal sito www.neisuonideiluoghi.it.