Giovani autonomisti del Nord Italia uniti contro l’eccessiva tassazione

0
373
Ad Aosta riunione di esponenti di Patt, Svp e Union Valdotaine: “le autonomie del Nord ancora una volta saccheggiate”

La mancata abrogazione della quota Imu statale per i comuni delle province di Trento, Bolzano e delle regioni autonome Friuli e Valle d’Aosta rappresenta “un nuovo saccheggio della autonomie del Nord”. Lo sostengono le componenti giovanili del Partito autonomista trentino tirolese, della Sudtiroler Volkspartei e dell’Union Valdotaine.

“L’ultimo affronto del Governo italiano – spiegano in una nota – è l’ingiusta discriminazione verso le province di Trento e Bolzano e le regioni Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia: la legge di stabilità prevede l’abrogazione della quota Imu statale, con l’eccezione di una quota sugli immobili commerciali di categoria D. Questo non vale però per il Friuli, il Sudtirolo, il Trentino e la Valle d’Aosta”.

Secondo i giovani autonomisti “da qualche tempo le province e le regioni a statuto speciali sono bersaglio di attacchi da ogni parte: soprattutto i maggiori trasferimenti fiscali da Roma agli enti locali sono oggetto di critica, dimenticandosi però delle spese maggiori rispetto alle regioni ordinarie, dovuto alle loro maggiori competenze. Pericolosa per queste entità è il nuovo centralismo come risposta italiana alla crisi economica e all’eccessivo costo della pubblica amministrazione”.