Collaborazione trans provinciale tra i comuni dell’alta Anaunia (Trentino) con Caldaro (Alto Adige)

0
331
Pat-Pab-firma-accordo-collaborazione-comuni-alta-anaunia-e-caldaro-durnwalder-mellarini-chiocchetti-ilnordest
Pat-Pab-firma-accordo-collaborazione-comuni-alta-anaunia-e-caldaro-durnwalder-mellarini-chiocchetti-ilnordestSottoscritto l’accordo al Passo della Mendola

Turismo e sostenibilità ambientale, ma anche cultura, valorizzazione, potenziamento del trasporto e miglioramento della viabilità, sono queste le parole chiave del protocollo di intesa firmato nel Salone Imperiale al Passo della Mendola per la promozione e lo sviluppo dei comuni dell’Alta Anaunia e del comune di Caldaro.

A sottoscrivere l’impegno il vicepresidente della provincia di Trento, Tiziano Mellarini, accompagnato dal dirigente Paolo Nicoletti, il presidente della provincia di Bolzano, Luis Durnwalder, l’assessore regionale alle minoranze linguistiche, Luigi Chiocchetti, il presidente della Comunità della Val di Non, Sergio Menapace, i sindaci dei comuni interessati, Ruffrè-Mendola, Ronzone, Malosco, Fondo, Sarnonico, Cavareno, Amblar, Don e Romeno per l’Alta Val di Non, nonché Caldaro.

“Si tratta – ha detto nel corso della presentazione Mellarini – di una significativa collaborazione tra due territori convinti delle opportunità di sviluppo che può offrire un turismo impostato in ottica ambientale ed ecosostenibile. In questo senso la collaborazione con gli amici altoatesini si conferma una volta in più strumento importante di crescita dei rispettivi territori per un settore turistico che non può e non deve fermarsi alla logica dei confini amministrativi, ma deve essere promosso unitariamente”.

Il protocollo nasce da un percorso condiviso fra i nove Comuni dell’Alta Val di Non – Ruffrè-Mendola, Ronzone, Malosco, Fondo, Sarnonico, Cavareno, Amblar, Don e Romeno -, il Comune di Caldaro, l’Azienda per il turismo Val di Non, l’Azienda di promozione turistica Caldaro sulla Strada del Vino e Iniziativa Wein.Kaltern.

L’obiettivo, come ha spiegato il sindaco di Ruffrè Mendola Fabrizio Borzaga, è intraprendere un percorso di collaborazione nel settore turistico e commerciale in un’ottica di sostenibilità ambientale, di incremento occupazionale e di reciproca conoscenza anche sotto il profilo culturale, storico e linguistico. Il protocollo sottoscritto è stato condiviso dalla Regione Trentino Alto Adige/Südtirol e dalla provincia di Bolzano quale esempio di collaborazione fra territori limitrofi, come hanno ricordato sia il presidente Durnwalder, (“abbiamo molto in comune, dobbiamo lavorare insieme sulla viabilità, la cultura, il turismo”), sia l’assessore regionale Chiocchetti, che ha evidenziato la convinzione della Regione ad “accompagnare questo percorso, che cerca di valorizzare le realtà che lavorano insieme”. Fra gli obiettivi che le parti contraenti si sono impegnate a raggiungere, la valorizzazione e la promozione turistica dei territori in un’ottica di sostenibilità ambientale, la promozione congiunta dei prodotti tipici, il miglioramento della viabilità e il potenziamento del trasporto pubblico di collegamento fra il comune di Caldaro e i comuni dell’Alta Valle di Non, la formazione del capitale umano e l’interscambio culturale.