Euregio, grande partecipazione dei giovani alle iniziative estive

0
178
giovani laureati alpeuregio summer school a bruxellesKompatscher visita a Novacella i più giovani. I laureati hanno concluso il tirocinio a Bruxelles

Visita del presidente della provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, all’Euregio Summer Camp di Novacella, dove 60 giovani tra gli 11 e i 14 anni di Alto Adige, Tirolo e Trentino approfondiscono i contatti con natura, cultura e plurilinguismo: per qualche ora Kompatscher ha parlato con i ragazzi di Alto Adige, Euregio e anche del suo privato.

La seconda edizione dell’Euregio Summer Camp in svolgimento fino al 27 luglio al centro di formazione dell’abbazia di Novacella, vede tra i programmi natura, cultura e avventura, una settimana in cui i ragazzi possono migliorare le loro conoscenze linguistiche nell’incontro con i coetanei di lingua italiana e tedesca. 

Impegno anche per i giovani laureati, che a Bruxelles nella rappresentanza congiunta dell’Euroregione Tirolo-Alto Adige-Trentino hanno concluso la quarta edizione dell’Alpeuregio Summer School, un’iniziativa di formazione aperta a giovani laureati delle tre Province. Per 10 giorni hanno potuto approfondire le conoscenze acquisite durante gli studi sulla politica e le istituzioni dell’UE, incontrare coetanei e dare uno sguardo dietro le quinte degli organismi europei. Tra le tematiche affrontate nelle lezioni, tenute in inglese, figuravano la storia dell’integrazione europea, le procedure decisionali e le istituzioni UE, il mercato interno e gli ambiti della politica europea. In programma anche una visita al Coinsiglio e al Parlamento europeo, conferenze su temi di attualità come la strategia macroregionale alpina e le elezioni europee.

euregio summer camp arno kompatscher foto-frizzera-6I giovani hanno avuto la possibilità di ascoltare direttamente le esperienze fatte a Bruxelles dall’ambasciatore austriaco Walter Grahammer, dall’europarlamentare Herbert Dorfmann, dall’ex parlamentare Eva Lichtenberger, da funzionari UE, mentre la partecipazione al cosiddetto “Alpeuregio Café” ha permesso loro di scambiare impressioni e informazioni con giovani di Tirolo, Alto Adige e Trentino che lavorano a Bruxelles. Ai giovani partecipanti all’Alpeuregio Summer School 2014 la Fondazione Cassa di risparmio ha concesso un sussidio di 300 euro, a copertura parziale dei costi di viaggio e di soggiorno a Bruxelles che erano a loro carico. Il corso era gratuito.