Recital dell’étoile internazionale Petra Conti tra classico e contemporaneo

Appuntamento al Teatro municipale di Piacenza domenica 7 aprile. 

0
1093
petra conti

Eccezionale spettacolo in Italia con l’étoile internazionale Petra Conti, che insieme al compagno di palcoscenico e di vita Eris Nezha splenderà al Teatro municipale di Piacenza, domenica 7 aprile (ore 16.00), in un Gala internazionale di balletto nell’ambito della Stagione Danza 2019.

Per questo prestigioso appuntamento, che si annuncia già pressoché tutto esaurito, i due danzatori principali del Los Angeles Ballet sapranno di certo incantare il pubblico con due pezzi straordinari: il primo, contemporaneo, è “Black Stone” di Gianluca Schiavoni, cavallo di battaglia della coppia, intriso di tecnica e sensualità; il secondo è il più classico dei “pas de deux” del repertorio ottocentesco, il famoso “Cigno bianco” del II atto da “Il lago dei cigni” nella versione coreografica di Marius Petipa e Lev Ivanov, sull’immortale e struggente musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Insieme a Petra Conti ed Eris Nezha calcano le scene del Municipale di Piacenza altri nomi del balletto internazionale – Sabrina Brazzo, Nutsa Chekurashvili, Natalia De Froberville, Davit Galstyan, Jevgeni Grib, José Perez, Alena Shkatula e Yonen Takano – per un programma che vede alternarsi amatissimi momenti del repertorio classico, tratti da capolavori come Il lago dei cigni, Don Chisciotte, Le Corsaire, Carmen, a creazioni del panorama contemporaneo.petra conti

Un’occasione imperdibile per poter ammirare in Italia Petra Conti, fra le danzatrici italiane più conosciute a livello internazionale, nominata Prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano nel 2011, a soli 23 anni, e Ambasciatrice della Danza Italiana nel mondodal 2014, recentemente ospite di Caterina Balivo nell’ambito del programma “Vieni da me” su Rai 1 con la sua storia personale e professionale.

Classe 1988, Petra Conti nasce ad Anagni, in provincia di Frosinone, da padre italiano e madre polacca. Si forma artisticamenteall’Accademia Nazionale di Danza di Roma, dove si diploma con lode nel 2006, perfezionandosi poi al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo.

Dopo importanti impegni che la vedranno brillare tra il Canada e gli Stati Uniti, Petra Conti sarà nuovamente in Italia a fine maggioper prepararsi al ritorno sul palcoscenico del teatro più grande del mondo, l’Arena di Verona: qui si esibirà dal 21 giugno per l’Opera Festival 2019 in ben 14 recite, protagonista nei ballabili dei due titoli verdiani Aida, sotto il segno della tradizione che porta la firma del duo Gianfranco de Bosio per la regia e Susanna Egri per la coreografia, e La Traviata nell’elegante allestimento di Franco Zeffirelli, che inaugurerà la prestigiosa kermesse veronese.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

@nestquotidiano

https://twitter.com/nestquotidiano

o,  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano

© Riproduzione Riservata