Prostituzione: Rovigo la città in Veneto con più escort a meno di 50 euro

Economica, ma secondo il portale “Escort Advisor” la qualità lascia a desiderare. Trapani la città più economica, Bolzano quella più cara.

0
949
prostituzione

Il Veneto è tra le regioni con i prezzi più competitivi per prestazioni delle escort, definizione elegante per la prostituzione in appartamento su appuntamento. Secondo una ricerca di “Escort Advisor”, il primo sito di recensioni di escort in Europa, emergono dati interessanti che si basano sulle oltre 30.000 recensioni scritte dagli utenti negli ultimi anni sulle operatrici sessuali venete, con cui si è delineato le seguenti posizioni in classifica per prezzo e qualità, ponendo la regione al quarto posto nazionale.

Questi i risultati della classifica, suddivisa per prezzo e per qualità della prestazione: Belluno 4° posizione per prezzo, 92esima per qualità; Padova 7° posizione per prezzo, 65esima per qualità; Rovigo 30esima posizione per prezzo, 101esima per qualità; Treviso 16esima posizione per prezzo, 50esima per qualità; Venezia 22esima posizione per prezzo, 85esima per qualità; Verona 18esima posizione per prezzo, 47esima per qualità; Vicenza 14esima posizione per prezzo, 48esima per qualità.

Grazie ai dati forniti dal portale è possibile mettere a confronto il numero di escort attive in media durante un mese in una città, insieme al prezzo medio delle prestazioni ed altri indicatori, per fotografare il comportamento delle professioniste del sesso nelle diverse città della regione. Emerge dunque che Rovigo è la provincia veneta più conveniente per gli amanti del sesso a pagamento, con 216 escort attive, di cui il 29% offre servizi al di sotto la soglia psicologica dei 50 euro, conveniente ma con una qualità che lascia a desiderare visto il 101 posto in classifica. Seguono Verona (674 escort con il 22% sotto ai 50 euro), Padova (545 escort con il 20% sotto i 50 euro), Vicenza (510 escort con il 20% sotto ai 50 euro), Venezia (380 escort con il 17% sotto ai 50 euro), Treviso (476 escort con il 16% sotto i 50 euro), Belluno (137 escort con il 14% sotto i 50 euro). Una realtà tutt’altro che trascurabile.

Anche nel settore della prostituzione su appuntamento la crisi si è fatta sentire, con il prezzo medio della prestazione calato del 3%, a causa della ridotta disponibilità economica dei clienti che cercano compagnia. Non solo: secondo i dati raccolti da Escort Advisor, il 9% dei clienti sceglie la professionista utilizzando il prezzo come primo elemento nella ricerca, andando al risparmio proprio come quando vanno a fare la spesa.

Che il settore della prostituzione sia attivo e dinamico, lo dimostrano anche gli accessi unici accumulati dal portale nei primi mesi del 2019, ben 8.600.000, che hanno effettuato circa 40 milioni di ricerche sul motore del sito. Da queste si evince come anche il prezzo medio delle professioniste del sesso si sia adattato ai tempi che corrono. In molte città italiane, soprattutto al Sud, sono moltissime le escort che propongono prestazioni anche a meno di 50 euro, con Trapani, con il suo 57% di operatrici con tariffe inferiori a 50 euro (su 338 escort indicizzate mediamente al mese), la città meno cara d’Italia. In opposizione, Bolzano è quella più costosa, solo il 12% delle 270 professioniste indicizzate applicano prezzi inferiori ai 50 euro.

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata