Friulia entra nel capitale sociale di Bio4Dreams

Con un investimento di 500.000 euro la finanziaria regionale punta sull’azienda attiva nel settore del BioHighTech. 

0
171
Bio4Dreams

Da almeno 30 anni, Trieste è la punta di diamante del BioHighTech italiano e a buon titolo in questa realtà s’inserisce anche Bio4Dreams. Il capoluogo regionale è un polo della scienza e dell’alta formazione, dove il rapporto degli addetti alla ricerca rispetto alla popolazione (5%) è pari a quello delle economie più avanzate, e dove vivono oltre 37 ricercatori su 1.000 lavoratori. Trieste è inoltre la prima Provincia in Italia per densità di startup innovative: considerando il numero di startup innovative in rapporto al numero di nuove società di capitali attive nella provincia, al primo posto, con 61, si posiziona Trieste (7%), davanti a Trento (6,9%) e Ascoli Piceno (5,9%).

In tale contesto si inserisce l’ingresso nel capitale sociale di Bio4Dreams da parte di Friulia, la finanziaria del Friuli Venezia Giulia che, nel quadro di una politica di programmazione regionale, si pone da sempre l’obiettivo di contribuire alla promozione dello sviluppo delle più interessanti realtà imprenditoriali della Regione, supportando settori di eccellenza o con grandi potenzialità di crescita, anche all’estero.

Friulia entra nella compagine societaria di Bio4Dreams con un investimento di 500.000 euro, contribuendo all’aumento di capitale in corso.

Nel mese di settembre Bio4Dreams aveva già attivato una sede operativa al BIC di Trieste (l’incubatore di imprese del Gruppo Friulia), al fine di essere presente, anche con una sede fisica, sul territorio della Regione, apportando competenze e professionalità specifiche per le startup innovative del settore Life Sciences che si apprestano ad affacciarsi sul mercato.

A fronte dell’ingresso nella compagine societaria, Friulia nominerà un membro del Comitato investimenti, mettendo a disposizione dell’azienda il proprio know-how e l’esperienza maturata, qualità che saranno fondamentali per consolidare l’ecosistema regionale delle startup innovative nel settore della medicina e del miglioramento delle condizioni di vita con l’obiettivo di consolidarne i risultati e inserirle in importanti network internazionali.

Grazie a questa operazione, Friulia e Bio4Dreams, insieme a università, centri di ricerca, industria e investitori del comparto BioHighTech potranno essere pronte ad affrontare e a dare il proprio contributo alle opportunità che saranno presentate a Trieste in occasione dell’ESOF 2020, la più rilevante manifestazione europea focalizzata sul dibattito tra scienza, tecnologia, società e politica.

«Bio4Dreams è onorata di poter contare su un partner come Friulia, che da oltre 50 anni sviluppa strategie di crescita per le imprese del Friuli Venezia Giulia – ha commentato la presidente di Bio4Dreams, Laura Iris Ferro – L’obiettivo di Bio4Dreams è fornire un valido supporto per le aziende attive nel settore BioHighTech a livello nazionale ed internazionale, in un contesto di eccellenza come quello dell’incubatore BIC di Trieste. Bio4Dreams, pienamente immersa nella realtà del territorio regionale, vuole dunque apportare competenza, esperienza, strumenti e risorse operando in stretta sinergia con gli attori economici del territorio, contribuendo allo sviluppo economico della Regione».

«Abbiamo creduto fin da subito in un progetto ambizioso come quello di Bio4Dreams, che si pone l’obiettivo di assistere e sostenere le migliori start-up attive nel settore delle scienze della vita coinvolgendo anche le giovani menti innovative che hanno fatto di Trieste una delle capitali della scienza ­– ha sottolineato la presidente di Friulia, Federica Seganti –. Ad oggi, gli ultrasessantacinquenni in Italia sono oltre 13 milioni e rappresentano il 22% circa della popolazione. Con la diminuzione delle nascite e l’aumento della speranza di vita, le life sciences saranno sempre più importanti per garantire un’elevata qualità della vita a tutta la popolazione. Per questo motivo progetti d’avanguardia e lungimiranti come quello di Bio4Dreams, che uniscono il know-how scientifico e le competenze del business management, non possono che rappresentare un investimento di primario interesse per Friulia ma, soprattutto, possono essere uno stimolo per tutte le imprese innovative della regione che avranno l’opportunità di confrontarsi proprio a Trieste in uno degli eventi più rilevanti nel panorama scientifico europeo».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata