Emilia Romagna, nuove sovvenzioni per l’acquisto o ristrutturazione della “prima casa”

Bando da 10 milioni di euro per giovani coppie, famiglie o singoli fino a 40 anni residenti nei comuni appenninici della regione. Contributi fino a 30.000 euro a fondo perduto. 

0
1063
acquisto o ristrutturazione
Il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini (a dx) con l'assessore alla montagna, Barbara Lori.

Mettere su casa in montagna: un’opportunità per coppie o nuclei familiari che vogliono scegliere di vivere in borghi e paesi dell’Appennino anche grazie al sostegno economico erogato dalla regione Emilia Romagna destinato per l’acquisto o ristrutturazione di immobili nelle aree montane, attraverso un bando appena pubblicato, che mette a disposizione 10 milioni di euro per contributi a fondo perduto in 119 comuni appenninici.

«Il sostegno alle famiglie – afferma il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini è parte vitale del pacchetto che abbiamo messo a punto per una reale ripresa delle attività economiche e della vita quotidiana dei cittadini. Dopo i forti investimenti realizzati a favore della montagna tra il 2015 e il 2019 (oltre 1 miliardo di euro tra fondi regionali, statali ed europei), confermiamo e rilanciamo il nostro impegno per uno sviluppo equilibrato e di qualità di questi territori, sostenibile da un punto di vista ambientale e vicino ai bisogni delle comunità locali».

Il contributo, che va da un minimo di 10.000 a un massimo di 30.000 euro è finalizzato all’acquisto della casa in proprietà (limitatamente ad alloggi o immobili già esistenti, senza consumo di suolo ulteriore), o al recupero di patrimonio edilizio esistente adibito o da adibire a “prima casa”, o per un mix di acquisto e recupero. Le domande potranno essere presentate dal 15 settembre al 15 ottobre prossimi da persone fino a 40 anni di età.

«In questa fase – spiega l’assessore regionale alla montagna e pianificazione territoriale, Barbara Lori – questa misura si inserisce a pieno titolo tra quelle messe in campo dalla Regione nell’ambito della “Fase 2”. Mettiamo a disposizione dei nuclei familiari, anche composti da una sola persona, e del territorio 10 milioni di euro da investire nell’acquisto o ristrutturazione di un’abitazione nei comuni di montagna con l’obiettivo di favorire il ripopolamento del nostro Appennino e il recupero del patrimonio edilizio dei borghi. Il bando che presentiamo oggi è il primo tassello di una più generale e rinnovata strategia regionale per il rilancio della montagna sulla quale stiamo avviando un confronto con gli enti locali e le associazioni interessate».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata